Tonali alla prima da ex “Sarà difficile gestire le emozioni”

1 minuto di lettura

Il centrocampista giocherà domani col Newcastle a San Siro contro il Milan MILANO (ITALPRESS) – Da chi l'anno scorso era arrivato quarto in Premier League era lecito aspettarsi un avvio di campionato diverso, invece il ricchissimo Newcastle, "colonia araba" trapiantata in Inghilterra, ha avuto un inizio di stagione complicato. Nelle prime cinque gare di campionato, infatti, ha raccolto soltanto sei punti, frutto di due vittorie e tre sconfitte, e soltanto il successo nell'ultimo turno contro il Brentford (1-0 su rigore) ha frenato l'emorragia di punti dopo tre sconfitte consecutive contro Manchester City, Liverpool e Brighton. A San Siro i Magpies (che tornano a giocare la Champions a 20 anni e 184 giorni dall'ultima apparizione) arriveranno con la consapevolezza di non poter sbagliare il primo appuntamento, perché in un girone che si preannuncia molto combattuto ogni passo falso rischia di essere pagato a caro prezzo: "È una partita molto speciale, dobbiamo dare il meglio – ha detto l'allenatore Eddie Howe, che ha iniziato la conferenza di San Siro quasi due ore dopo il previsto a causa del forte ritardo del volo che li ha portati a Milano -. Ci saranno tantissime differenze rispetto alla Premier. Stiamo scalpitando per assaggiare l'atmosfera di San Siro". "Quando poi si inizierà a giocare pensi solo a quello, ho cercato di trasmettere ai ragazzi il modo in cui voglio che giochino e sanno perfettamente cosa fare. Mi aspetto un Milan motivato, ma sarà una gara diversa e il derby sarà già alle spalle". Ma alla vigilia occhi e telecamere erano tutti rivolti a Sandro Tonali, che nonostante la calma apparente si ritrova per la prima volta da avversario a San Siro contro il "suo" Milan: "Ho fatto tante partite qui dentro, me le ricordo quasi tutte fin dal primo anno – ha spiegato Tonali in conferenza -. Ci saranno emozioni che dovrò cercare di separare quando inizierà la partita. È questa la grande difficoltà di domani. Sono emozioni difficili, perché questa è la squadra che tifo e la squadra che mi ha dato l'opportunità di crescere. Ma domani sarà un'altra cosa e non avrò problemi a gestirmi. Sarà difficile, vedere lo stadio pieno sarà l'emozione più forte. Sarà una partita intensa, sarà una grande partita, difficile per entrambe le squadre, ma combattuta. Che cosa ho pensato al sorteggio? Un po' me lo sentivo…". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). xh1/glb/red 18-Set-23 21:56

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Le Pen e Salvini ‘duettano’ da Vespa: “Siamo d’accordo su tutto”

Articolo successivo

Sondaggi politici, Fratelli d’Italia e Pd crescono

0  0,00