Calcio: Fiorentina. Arthur “Convinto da Italiano, mi sono adattato bene”

1 minuto di lettura

"Ho fatto una buona scelta nel venire qui", racconta il brasiliano FIRENZE (ITALPRESS) – "Tornare in Brasile è un sogno ma la verità è che a Firenze mi sono adattato molto bene. Prima di venire ho parlato con l'allenatore, mi ha detto come voleva che la squadra giocasse e così è. Quindi tutto perfetto". Arthur racconta ad "As" i motivi che lo hanno spinto a scegliere la Fiorentina per rilanciarsi. "Quando è iniziato il campionato mi sentivo molto bene fisicamente e mentalmente, mi sono adattato velocemente alla Fiorentina. Ho fatto un ottimo precampionato e sono contento del mio livello. Mi sento come mai prima d'ora – continua il brasiliano – Dopo aver parlato con l'allenatore ho capito che dovevo venire qui, alla Fiorentina. La conversazione che ho avuto con lui, quello che mi ha detto: avevo già visto le partite della Fiorentina la scorsa stagione, come giocavano, ho fatto una buona scelta. Non credo che ci sia pressione qui ma voglia di mettere la ciliegina sulla torta visto che sono state raggiunte la passata stagione due finali. La squadra si è rafforzata molto, con più esperienza. Firenze è una città che respira calcio". Arthur è arrivato alla Fiorentina in prestito dalla Juventus. "Adesso la mia mente è concentrata sulla Fiorentina, ma non dimentico che ho un contratto con la Juventus – ha puntualizzato Arthur -, che sono un loro giocatore e nutro enorme rispetto per il club bianconero. Ho sempre avuto un buon rapporto con loro, ma il mio impegno è fare bene questa stagione e vedremo cosa succederà". E sui suoi obiettivi chiosa: "Prima di tutto tornare a giocare per il Brasile e poi avere regolarità nella Fiorentina. Ho raggiunto un buon livello, ma posso migliorare ancora. Se tra meno di un mese arriva una chiamata dal Brasile…". – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). xb8/glb/red 21-Set-23 12:25

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Tumori, i capolavori italiani ‘indossano’ la prevenzione, Colosseo in rosa

Articolo successivo

Per le imprese è sempre più difficile trovare personale

0  0,00