Osimhen e Kvaratskhelia guidano il Napoli, Udinese ko

1 minuto di lettura

Riscatto dei partenopei, a segno anche Zielinski e Simeone NAPOLI (ITALPRESS) – La grande notte di Osimhen e del suo rapporto con i tifosi partenopei inizia da uno striscione emblematico nel pre-partita ("Oltre ogni singolo comportamento il rispetto per la maglia resta il primo comandamento"). Il nigeriano risponde con un gol ma la parte del leone la fa il georgiano Kvaratskhelia: una rete, due assist e due pali nel 4-1 con cui il Napoli travolge l'Udinese permettendo anche a Rudi Garcia di tirare un sospiro di sollievo. La squadra di Sottil si difende bene in avvio, poi un contatto in area di rigore tra Kvaratskhelia e Ebosele sul quale Manganiello lascia proseguire ma il check del Var dice che è rigore. L'ex Zielinski realizza spiazzando Silvestri. Reazione friulana con Lucca per Payero, palla sul fondo (22'). Kvaratskhelia folleggia, per Osimhen che scappa a Bijol (27'): sinistro murato dal portiere avversario in corner. I campani sembrano padroni del campo. Poi, dopo una fase di stanca, al 39' arriva il raddoppio napoletano. Politano per Osimhen, tocco davanti a Silvestri e 2-0. Nella ripresa l'Udinese ci prova. Natan devia un tiro di Lovric ma è ancora Osimhen a sfiorare il terzo gol, palla fuori di pochissimo al 9'. Due minuti e Politano serve Kvaratskhelia sul fronte opposto, sinistro al volo che colpisce il montante. Sottil prova con i cambi, Kvaratskhelia timbra un altro palo (23') a Silvestri battuto. Al 29', però, errore di Bijol pressato da Kvaratskhelia che gli soffia la sfera, salta Silvestri in uscita con un pallonetto e deposita la sfera in rete per il 3-0. Titoli di coda. L'Udinese ha orgoglio. Samardzic conclude ottimamente dopo uno scambio con Success (36') portando il risultato sul 3-1. Ma passa un minuto e Simeone fa sussultare ancora il Maradona su assist di Kvaratskhelia. Samardzic è l'ultimo ad arrendersi, il triplice fischio di Manganiello sancisce la netta vittoria dei campioni d'Italia. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS). mga/glb/red 27-Set-23 22:50

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lazio ritrova la vittoria, Vecino e Zaccagni scacciano la crisi

Articolo successivo

Migranti, oggi il Consiglio Ue: i temi sul tavolo

0  0,00