Valeria Marini: “Il rapporto con Gimmi Cangiano? Se sono rose fioriranno”

3 minuti di lettura

(Adnkronos) – ”La mia vita sarebbe ancora più stellare se ci fosse il vero l’amore. Le offerte di lavoro non mi mancano, sto valutando anche quelle fuori Italia tra cui un importante talent. Il mio lavoro e il mio successo sono sempre stati una certezza, mi hanno dato sempre una energia stellare e la forza di affrontare i tanti inganni nella mia vita sentimentale. Ma ancora credo nell’amore”. Così Valeria Marini in una intervista in esclusiva all’Adnkronos parla dei suoi prossimi progetti lavorativi e del suo sogno, quello ”di costruire una famiglia e di sposarmi”. 

Ti Abbiamo vista all’apertura dell’80esima edizione Del Festival Del Cinema a Venezia con L’onorevole Gimmi Cangiano di Fdi che ha dichiarato di essere il tuo compagno, ma è vero amore? ”Con lui ho un rapporto speciale a cui tengo e che voglio proteggere, se son rose fioriranno!”, rivela la primadonna de ‘Il Bagaglino’ che preferisce non sbilanciarsi ma che lascia intendere che tra i due non è ancora chiaro se esista o no una vera e propria relazione sentimentale. 

Quindi è un rapporto diverso da quello che hai avuto con Vittorio Cecchi Gori? ”Non si possono fare paragoni, si parla di situazioni e momenti completamente diversi. Ho incontrato Vittorio in un momento molto difficile e gli sono stata accanto per aiutarlo. Chiunque sarebbe fuggito, era abbandonato e sostenuto solo da pochi validi amici illustri del mondo del cinema, della cultura e dello spettacolo tra cui Roberto Benigni, Giuseppe Tornatore e Ferzan Ozpetek. Per me’ e’ stato un momento di vita veramente difficile che mi ha messo alla dura prova ma che ho superato pur essendo giovanissima e inesperta”. 

 

Parlando della sua lunga carriera la Marini ricorda i suoi esordi come modella: “La prima campagna che ho fatto è quella dell’Ikea scelta tra 500 modelle venute da tutta Europa ma il mio grande desiderio era quello di recitare e così ho iniziato una tournée teatrale importante, con Mario Scaccia, dove interpretavo il ruolo della cameriera avvenente con la testa sulle nuvole”. Poi l’incidente ”quasi mortale – racconta – dovevo scegliere se operarmi al braccio o proseguire la tournée e scelsi la seconda opzione e feci la scelta giusta”. 

Da lì il debutto in tv: ”Mi mandarono a fare un provino dove cercavano una modella che sapesse anche recitare e iniziai a fare queste candid camera che fecero un cosi grande successo al punto che Fabio Lionello, figlio di Oreste, mi portò a fare il provino da ‘Ninni’ (Pier Francesco Pingitore) e da lì è partita la mia fortuna con la compagnia del ‘Bagaglino”. Valeria ammette di dovere tutto a Pingitore: “All’inizio quando lui mi diede la possibilità di fare la ‘primadonna’ in teatro in uno spettacolo giornaliero per poi arrivare alla versione televisiva, ero un po’ titubante ma alla fine accettai e fu la mia fortuna”. 

“Stare sul palcoscenico – continua – con dei grandi artisti come Oreste Lionello, Leo Gullotta, Pippo Franco, Maurizio Martufello, Mario Zamma è stato altamente formativo, ho imparato tantissimo. Il mondo de ‘Il Bagaglino’ ancora oggi è un successo assodato – prosegue la Marini – qualche anno fa sono tornata al Salone Margherita con lo spettacolo ‘La Presidente’ e anche lì Pingitore fu lungimirante, mise la figura femminile come futuro presidente della Repubblica e dopo due anni è stata eletta la nostra presidente del Consiglio Giorgia Meloni di cui siamo tutti molto fieri e che sta facendo un ottimo lavoro”. 

 

La Marini non ha mai nascosto il suo appoggio alla premier Meloni: “L’ho conosciuta personalmente – dice – è una persona speciale, ha la quinta marcia. Avevo già, prima che fosse eletta, espresso la mia grande stima verso di lei. E’ una donna forte, di carattere, semplice e diretta e mi sembra che queste sue caratteristiche siano confermate da tutto quello che sta facendo il Governo Meloni. E’ bello vedere una donna al comando”.  

 

Tornando alla sua carriera ‘stellare’, come ama definirla lei, Valeria ricorda quando salì sul palco dell’Ariston. Era il 1997 e alla conduzione della kermesse canora c’erano Mike Bongiorno e Piero Chiambretti: “Era un sogno che si avverava, è stato bello, divertente ed emozionante, l’ho fatto in contemporanea con la tournée di Patroni Griffi ‘Nata ieri’ perché ho sempre alternato il cinema, il teatro e la televisione e per me – ammette – furono due impegni molto faticosi ma fu veramente emozionante”.  

 

Poi nella vita della showgirl arriva il cinema con ‘Bambola’ di Bigas Luna e ‘Incontri proibiti’ con il grande Alberto Sordi: “Quando mi chiamò non ci credevo neanche io – svela la Marini – tutte le mattine Sordi leggeva il giornale e prendeva spunto per i suoi film da tutte le storie che lo colpivano”. Sul set? “E’ stato amore a prima vista – sottolinea Valeria – aveva una energia da giovincello nonostante i suoi 82 anni, furono due anni meravigliosi, ero la donna più premiata di Italia perché quando premiavano lui premiavano anche me”, sorride. Tanti anche i reality show a cui che ha partecipato Valeria tra cui il ‘Grande Fratello Vip’ e ‘L’Isola dei Famosi’ spagnola : “Ora ai reality preferisco i talent show – prosegue – ho avuto diverse proposte lavorative, una anche fuori dall’Italia ma le sto ancora valutando. La mia vita stellare è anche questo – conclude la Marini – amo molto il mio lavoro, amo in particolare ballare e recitare, per fortuna non ho rimpianti, rifarei tutto”.  

(di Alisa Toaff) 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

PA Media Group Acquires Leading Horse Racing Data Company, iRace Media

Articolo successivo

Kaspersky scopre Zanubis, AsymCrypt e Lumma, i nuovi malware che colpiscono il settore finanziario e delle criptovalute

0  0,00