Regione-Consulenti lavoro: siglata intesa su Asse.co, insieme per regolarità

1 minuto di lettura

(Adnkronos) – Dopo Lombardia, Emilia-Romagna, Puglia, Sicilia, Marche, Abruzzo e Provincia Autonoma di Trento anche la Regione Lazio entra ufficialmente nella lista degli enti territoriali che hanno scelto di aderire all’Asse.Co.. È stato, infatti, siglato oggi il protocollo di intesa tra il Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro e la Regione guidata da Francesco Rocca, presso la Sala Tevere della sede dell’ente.  

“In un contesto socio-economico -si legge in una nota- in cui la responsabilità sociale dell’impresa è patrimonio della collettività e l’etica del lavoro un canone imprescindibile, la Regione Lazio ha scelto l’asseverazione promossa dai consulenti del lavoro per certificare la regolarità delle imprese nella gestione dei rapporti di lavoro con riguardo alla normativa in materia di lavoro minorile, “in nero”, contratti collettivi, obblighi contributivi e pagamento delle retribuzioni, con riferimento ai rapporti di lavoro subordinato e parasubordinato instaurati dal datore di lavoro”.  

“L’Asse.Co. ben si concilia con il regolamento sul rating di legalità, strumento introdotto nel 2012 dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato, che consente alle imprese in regola con i requisiti minimi richiesti per l’iscrizione all’elenco di merito di ottenere un punteggio massimo e accedere così alla concessione di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni e al credito bancario”, prosegue la nota.  

“L’Asse.Co. mira a valorizzare il lavoro etico e i datori di lavoro che adottano condotte corrette”, ha dichiarato a margine della firma il presidente del consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro, Rosario De Luca. “La Regione Lazio si unisce così alle altre numerose istituzioni che, su tutto il territorio nazionale, stanno mostrando sensibilità verso l’affermazione della legalità nel mercato del lavoro e in particolare nella filiera degli appalti”., ha continuato.  

“Trasparenza, legalità e dignità si accompagnano ai diritti fondamentali: la firma di questo importante protocollo Asse.Co. con il consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro, presieduto da Rosario De Luca, va esattamente in questa direzione. Dobbiamo dare certezza e un sistema equo ai lavoratori della nostra Regione. Si tratta di un primo passo per migliorare la vita sociale dei nostri cittadini”, ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca.  

“Nello specifico -ha aggiunto- certificheremo la regolarità delle imprese laziali nella gestione dei rapporti di lavoro, con particolare riguardo ai minori e ai più fragili, oltre a contrastare con ogni mezzo il ‘nero’. Si tratta di imperativi morali, prima che politici e amministrativi, ai quali il Lazio non intende sottrarsi”, ha concluso.  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

SNAI – Serie A: il derby di Roma accende il weekend Mourinho favorito a 2,65, Sarri insegue a 2,95

Articolo successivo

Slovenia avversaria dell’Italia in semifinale alla Bjk Cup

0  0,00