//

Tradisci o ammazzi: la teoria di Bandecchi scatena i social network

1 minuto di lettura

«Lei ha mai tradito la sua fidanzata? Deve cominciare a tradirla, se no non è un uomo normale. Prima o poi la ammazza.» Il sindaco di Terni, Stefano Bandecchi, si distingue nuovamente per dichiarazioni discutibili.

In un’intervista rilasciata alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, Bandecchi suggerisce che tradire la propria fidanzata sia una normalità maschile, aggiungendo un commento inquietante sulla possibilità di uccidere la partner. Il sindaco prosegue con affermazioni sulla presunta trasformazione delle donne in uomini e degli uomini in individui fragili, offrendo una controversa analisi dei femminicidi. Un approccio discutibile e fuori luogo, che solleva interrogativi sulla sensibilità e consapevolezza del sindaco riguardo alle questioni di genere e violenza domestica. 

Ma oltre allo shock, come ha reagito la comunità social? Le sezioni “commenti”, in questi giorni, pullulano di risentimento. Tra azzardati paragoni Bandecchi-Mussolini, alla rabbia di migliaia di donne sconcertate per le dure affermazioni del Sindaco. Tuttavia, c’è anche dell’altro.

Destra e sinistra, uomini e donne, giovani e anziani, la maggioranza, come prevedibile, è trasversale, concorde su una linea chiara: quella dell’attacco frontale, tra ironia e rabbia pura. “Un uomo così…neanche quando c’era LVI”, “Che squallore!”, “Caro sindaco, bevi acqua non vino”, “Avrà sbattuto la testa alla nascita. Non vedo un’altra spiegazione. Mi fa pena!”. Qualcuno suggerisce semplicemente di ignorare: “Ignoratelo…povero ignorante non ha perso un’altra occasione per tacere”. Altri sembrano addirittura prendere le sue parti: “Vi conviene fare i galletti qui perché di persona vi scricchiola!”. “Qualche verità la dice però, la donna fa l’uomo è l’uomo la donnicciola…”.

Un’altra – questa volta minoritaria – fetta di pubblico, è quella dei tenaci “difensori della libertà di parola”. Guai a toccare Bandecchi, per quanto sbagliate possono risultare le sue dichiarazioni, la libertà di esprimerle viene prima. Una posizione controversa insomma, che però non si spinge fino al punto di giustificare il contenuto delle dichiarazioni “bollenti” del politico.

Certo è che in un periodo come quello attuale, in cui il tema del femminicidio è tornato più centrale che mai, frasi del genere possono preoccupare più del solito. Oltre alla teoria delirante, infatti, ciò che più di tutto emerge dalle dichiarazioni dell’ex M.S.I è un’imbarazzante mancanza di tatto. Le perplessità maggiori, dunque, si possono trovare senza troppi sforzi nelle parole degli italiani stessi, per una volta (quasi) in accordo contro il Sindaco di Terni. Per citarne una fra mille, appunto, una ragazza umbra si chiede: “Ma Bandecchi sa di rappresentare una città??”.

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Israele-Hamas, si lavora per estendere tregua: nuova lista ostaggi che saranno liberati oggi

Articolo successivo

Latina, uomo ucciso a Priverno: ferita la compagna

0  0,00