Bertini-Vignolo vincono round finale della Suzuki Rally Cup

2 minuti di lettura

A Monza, nel tempio della velocità, gli equipaggi hanno affrontato condizioni proibitive ROMA (ITALPRESS) – Il gran finale dei rally tricolori, il Rally di Monza, andato in scena lo scorso 1-2 dicembre, ha ospitato anche l'ultimo appuntamento della Suzuki Rally Cup, il trofeo monomarca dedicato alle Suzuki da competizione. Nel tempio della velocità, su un percorso misto terra-asfalto con maggior presenza di sterrato, i 12 equipaggi al via hanno dovuto affrontare condizioni a dir poco eroiche, a causa della forte pioggia che ha colpito l'autodromo rendendo critici i passaggi all'interno del parco di Monza. Dal fango è emerso così vincitore Davide Bertini, in coppia con Luca Vignolo, che nelle 8 crude prove speciali ha saputo sfruttare al meglio il suo assetto terraiolo e firmare il primo successo della stagione. La prestazione di Bertini, ancor più epica vista la rottura della coppa dell'olio in avvio, ha interrotto la striscia di vittorie dei campioni Matteo Giordano e Manuela Siragusa, ritiratisi per una toccata nella PS4. Il vincitore di Monza si è imposto in una sfida che ha messo a dura prova il binomio vettura-equipaggio, nella quale Bertini ha saputo sia attaccare sia gestire. Ad una prova dal termine infatti il suo vantaggio era di appena 1.6", con Sebastian Dallapiccola e Fabio Andrian pronti a tentare l'assalto in vetta. Alla fine il giovante talento classe 2004 però, dimostrando grande maturità, ha giustamente amministrato la classifica che lo vedeva al secondo posto, uno straordinario risultato che lo ha incoronato vincitore della classifica under25, con un balzo sul suo rivale Alessandro Forneris proprio nelle ultime 'piesse'. Un bel riscatto per il giovane driver dopo l'errore al Sanremo, che ha spinto forte la sua Suzuki nei momenti giusti fino a chiudere in crescendo la stagione 2023, con anche la vittoria nella Coppa ACI Sport Under 25 R1. Ha chiuso l'ultimo podio della Suzuki Rally Cup Roberto Pellè, navigato da Luca Franceschini, che essendo uno dei più esperti trofeisti sullo sterrato ha saputo amministrare senza rischiare, portando a casa il terzo posto e la vettura. Nelle condizioni estreme per il meteo affrontate durante la gara ha infatti pagato più il saper preservare le vetture che l'andare veloce; così facendo Pellè si è assicurato il secondo posto generale nella classifica finale del trofeo. "Sono super contento perché è vincere all'anno dell'esordio era per me inimmaginabile – commenta all'arrivo Sebastian Dallapiccola, vincitore dell'under25 – avrei voluto vincere la gara ma meglio di così non si poteva fare. A Ciocco ed Alba abbiamo avuto un po' di problemi e finire così la stagione in crescendo è una grande soddisfazione. Il Monza è stato un rally veramente duro, arrivare in fondo era già un bel risultato". Ai piedi del podio l'atro driver in lotta per la classifica under 25, Alessandro Forneris con le note di Luigi Cavagnetto. In lotta fino alla terz'ultima prova con Dallapiccola il giovane pilota ha poi dovuto abbandonare la sfida a causa di una toccata che lo ha messo fuori dai giochi. Il quarto posto in gara gli è valso anche il quarto posto generale. Quinto all'arrivo Filippo Gelsomino affiancato da Hervè Navillod, che ha chiuso in crescendo una stagione d'esordio, trovando sempre più feeling con la vettura e le strade tricolori. Sesto a Monza infine l'equipaggio composto da Marco Longo e Roberto Riva. Nelle rotaie scavate e nel fango le Suzuki Swift Sport Hybrid sono riuscite ad andare avanti, dimostrando di essere macchine robustissime e veloci anche in condizioni difficili. Per le caratteristiche tecniche e di regolamento hanno invece sofferto le condizioni critiche causate dalla pioggia le vetture Racing Start, senza differenziale autobloccante, che si sono dovute arrendere anzi tempo. Così alla fine si sono laureati vincitori della classifica riservata alle Boosterjet Lorenzo Olivieri e Lucrezia Viotti, con 77 punti totali, 10 in più dei fratelli Massimiliano e Marco Milivinti. – Foto Ufficio Stampa Suzuki – (ITALPRESS). mc/com 04-Dic-23 09:56

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

SENEC: innovative soluzioni incentrate sull’accumulo per produrre, usare e condividere l’energia pulita

Articolo successivo

Nuovo film su Napoleone, ma lui non c’è

0  0,00