Argento a Novi Sad, le azzurre del fioretto volano a Parigi 2024

2 minuti di lettura

Nella tappa di Coppa del Mondo arriva l'aritmetica qualificazione ai Giochi NOVI SAD (serbia) (ITALPRESS) – Il fioretto femminile azzurro ha vinto l'argento oggi a Novi Sad e ha staccato aritmeticamente il pass per Parigi 2024. Il secondo posto ottenuto dal quartetto composto da Alice Volpi, Arianna Errigo, Martina Favaretto e Francesca Palumbo nella prova a squadre della tappa di Coppa del Mondo di Novi Sad è valso la certezza della qualificazione ai prossimi Giochi Olimpici. Il fioretto femminile del ct Stefano Cerioni, che nell'ultima stagione ha letteralmente dominato lo scenario internazionale vincendo tutto a Mondiali ed Europei da autentico Dream Team, è la prima arma della scherma azzurra a conquistare, con ben due gare ancora da disputare, il biglietto per l'Olimpiade che dà diritto all'Italia di partecipare alla competizione a squadre di specialità e anche di schierare il numero massimo possibile, tre fiorettiste, nella prova individuale. La qualifica per Parigi, di fatto già ipotecata dopo la medaglia d'oro vinta lo scorso luglio nel Mondiale di Milano, è stata certificata oggi a Novi Sad dove, a 24 ore di distanza dal trionfo individuale di Alice Volpi, il team italiano ha vinto l'argento nella gara a squadre. Alice Volpi, Arianna Errigo, Martina Favaretto e Francesca Palumbo sono state protagoniste di una marcia inarrestabile sino alla finale persa contro gli Stati Uniti. In avvio di giornata, governati con assoluta autorità gli assalti prima degli ottavi di finale con Singapore (45-23) e poi dei quarti contro la Germania (45-22). E anche in semifinale c'è stato ben poco da fare per il Giappone, al cospetto delle ragazze guidate a fondo pedana dai maestri Eugenio Migliore e Giovanna Trillini (dello staff tecnico del ct Cerioni): 45-31 il punteggio che ha consegnato alle azzurre il successo sulle nipponiche e il pass per la finale contro gli Usa. Qui l'Italia ha sempre rincorso le statunitensi, cedendo per 45-37 ma festeggiando comunque, dal secondo gradino del podio, il pass per Parigi con due gare d'anticipo. "Complimenti alle nostre fiorettiste. Sono campionesse del Mondo e d'Europa a squadre in carica, hanno vinto entrambi i titoli tanto nel 2022 quanto nel 2023, e hanno strameritato questa qualifica olimpica anticipata. Conoscendo le ragazze, il loro ct Cerioni e tutto il suo staff, però, sono certo che non sarà il traguardo raggiunto a far abbassare il livello di concentrazione. Perché nelle ultime tappe di Coppa del Mondo di gennaio e febbraio, a Parigi e al Cairo, l'Italia del fioretto femminile vorrà continuare a far punti per difendere la sua prima posizione nel ranking", il commento del presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi. L'argento con tanto di pass olimpico del fioretto femminile azzurro si aggiunge a un altro secondo posto conquistato nella mattinata italiana, in Giappone, dalla squadra dei fiorettisti italiani a propria volta vicinissimi alla qualificazione ai Giochi. Sono in tutto sei – per ora – le medaglie arrivate in questo intensissimo weekend di Coppa del Mondo per la scherma azzurra, considerate anche le quattro individuali di ieri con l'oro della fiorettista Alice Volpi a Novi Sad, e i tre bronzi di Edoardo Luperi nel fioretto maschile a Tokoname, dello sciabolatore Pietro Torre a Orlenas e dello spadista Giulio Gaetani a Vancouver. All'appello mancano proprio le due prove di spada a squadre in Canada, sia maschile che femminile, che termineranno nella notte italiana. – foto ufficio stampa Federscherma – (ITALPRESS). glb/com 10-Dic-23 19:39

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Israele, Spielberg: “Barbarie incredibile contro gli ebrei”

Articolo successivo

Salernitana-Bologna 1-2, doppietta di Zirkzee e Thiago Motta sogna la Champions

0  0,00