Ciclismo: Tour2024. Prudhomme “Emozionato per grande partenza a Firenze”

1 minuto di lettura

Il direttore generale della 'corsa gialla': "Sarà un autentico spettacolo" FIRENZE (ITALPRESS) – "La prossima edizione del Tour de France sarà fantastica ed assolutamente speciale grazie alla prima partenza nella storia di questa corsa dall'Italia. Sono sicuro che le città che ospiteranno la fase iniziale del Tour sapranno assolutamente accogliere i corridori e tutta la carovanna al seguito al loro meglio, ed il contesto di pubblico che seguirà la gara farà il resto. Sono emozionato al solo pensiero del 'Grand Depart' da Firenze. Iniziare da questa città era per tutti noi doveroso, sarà un autentico spettacolo". Lo ha detto all'Italpress il direttore generale del Tour de France, Christian Prudhomme, che questa mattina da Piazzale Michelangelo ha dato il via alla corsa ciclistica Firenze-Empoli. "Nei primi giorni del lockdown da Covid a metà marzo 2020, Dario Nardella mi ha scritto un messaggio chiedendomi di contribuire a far tornare il sorriso alla città di cui era sindaco, una città che in quel periodo era tanto triste – ha aggiunto Prudhomme – Mi emozionai per quel messaggio e per il video successivo che mi inviò, ho recepito quell'appello ed ho capito che Firenze potesse essere il perfetto punto di partenza del Tour de France, cosa che avrebbe consentito all'Italia, per la prima volta, di organizzare l'inizio della corsa che io dirigo". "Del resto – ha proseguito – dieci anni fa ci fu la partenza del Tour dall'Inghilterra ed era strano che ciò non fosse ancora avvenuto dall'Italia. Tutto il resto è stato una conseguenza. Penso che Firenze ha dimostrato non solo di essere all'altezza di questo progetto, ma che ha nella storia del ciclismo, e nella sua anima internazionale, il perfetto biglietto da visita per esportare una competizione così importante come il Tour". "Oggi sono qui come semplice ospite delle città di Firenze ed Empoli ma ho già respirato tutta la straordinarietà di un'atmosfera che ci sarà dal prossimo 29 giugno – ha proseguito Prudhomme – Mi si sarebbe spezzato il cuore a dire di no nel consentire che ci fosse la 'Grand Depart' da una città meravigliosa come Firenze, e la partenza da un posto simile è inoltre il giusto omaggio ai campioni che partecipano alla nostra corsa, e ai tifosi che ci seguono da tutto il mondo". "Ci saranno moltissime iniziative collegate al via del Tour de France dall'Italia, tante occasioni per far conoscere la manifestazione e coinvolgere gli appassionati italiani di ciclismo. Aspetto tutti sulle strade della corsa, lo spettacolo è assicurato, non ho dubbi", ha concluso Prudhomme. – Foto xb8/Italpress – (ITALPRESS). xb8/mc/red 24-Feb-24 13:22

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mattarella premia 30 ‘eroi quotidiani’: ecco chi sono

Articolo successivo

Ucraina, Meloni “Questa terra pezzo della nostra casa, difendiamola”

0  0,00