Skateboarding: Nazionale Park e Street a Dubai sognando Parigi2024

1 minuto di lettura

Gli azzurri impegnati negli Emirati Arabi in una delle tappe cruciali del Word Tour ROMA (ITALPRESS) – Skateboarding azzurro pronto per un'altra epica sfida mondiale. Questa volta gli occhi sono puntati su Dubai, per una delle tappe cruciali del World Skateboarding Tour, valida per le qualificazioni ai Giochi di Parigi 2024. I due team della Nazionale Italiana Street e Park negli Emirati Arabi Uniti dal 25 febbraio al 10 di marzo per centrare punti preziosi in ottica olimpica. Per gli atleti azzurri il sogno di Paris 2024 passa per Dubai. Al sole del deserto il World Skateboarding Tour promette trick mozzafiato, emozioni e spettacolo senza pari. Il programma prevede due settimane fra practice e gare per le due discipline olimpiche, in scena al Dubai Harbour. Si parte con il Wst Park dal 25 febbraio al 3 marzo. Spazio poi al Wst Street dal 3 al 10 di marzo. Da qui in poi ogni evento sarà cruciale per guadagnare punti vitali per i Giochi francesi e perfezionare le proprie abilità, gareggiando con i più forti skater mondiali. Gare che segnano la fine della prima fase delle qualifiche, che permetteranno l'accesso alla seconda parte delle OQS (Olympic Qualifier Series) riservata a un numero ridotto di partecipanti: 44 donne e uomini di ogni disciplina (street e park). Al momento sono diversi gli atleti italiani che hanno ottime possibilità di entrare nella fase finale delle Olympic Qualifier Series. Per il Park, Alessandro Mazzara e Alex Sorgente, rispettivamente in 15^ e 22^ posizione del ranking mondiale olimpico. Speranze azzurre dello Street, invece, affidate ad Agustin Aquila, attualmente in 50^ piazza. Giochi non ancora chiusi per Lucrezia Zarattini e Ivan Federico per il Park e Asia Lanzi che nel ranking olimpico dello Street ricopre il 49° posto. "Questa gara è fondamentale per noi – ha detto il ct della Nazionale Park, Daniele Galli – I punti raccolti qui potrebbero fare la differenza nel raggiungimento del nostro obiettivo olimpico". Molto concentrato sul risultato finale anche il ct azzurro dello Street: "L'evento di Dubai mette veramente alla prova le nostre capacità – ha commentato Mattia Restante – Ogni mossa, ogni strategia conta il doppio. Non c'è spazio per l'errore in una competizione di questo livello". – Foto Ufficio Stampa Fisr – (ITALPRESS). mc/com 24-Feb-24 12:35

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ascolti Tv, vince ‘The Voice Senior’, al secondo posto ‘Ciao Darwin’

Articolo successivo

Inquinamento al Nord Italia: ma i dati sono davvero così allarmanti?

0  0,00