Il tour “Giovani, digitalizzazione, europee2024” arriva in Campania: un ponte verso il futuro europeo

1 minuto di lettura

Gli Uffici in Italia del Parlamento Europeo e la Commissione Europea e la Fondazione Aidr annunciano le prossime tappe campane del tour istituzionale nazionale “Giovani, Digitalizzazione, Europee2024”, previste per il 19 e 20 marzo 2024. Questa iniziativa, che mira a informare e coinvolgere le giovani generazioni sui valori e le opportunità offerte dall’Unione Europea, fa il suo arrivo in Campania con un programma ricco e stimolante, progettato per evidenziare l’importanza della partecipazione attiva dei giovani in un contesto europeo sempre più digitale e sostenibile.

Il tour prevede incontri nelle scuole campane, ognuno dei quali sarà un’occasione unica per gli studenti di interagire direttamente con rappresentanti del Parlamento Europeo, della Commissione Europea e della Fondazione AIDR. Questi incontri mirano a stimolare una riflessione sul ruolo cruciale che i giovani possono giocare nel costruire un futuro europeo più inclusivo e digitalizzato.

Il 19 marzo, dalle 10:00 alle 12:00, gli studenti del Liceo “Quinto Orazio Flacco” di Portici avranno l’opportunità di dialogare con gli esperti, seguiti, dalle 15:00 alle 16:30, dagli studenti della “Multicenter School” di Pozzuoli. Il giorno successivo, il tour continuerà con gli studenti del Liceo “Cristoforo Colombo” di Marigliano dalle 10:00 alle 12:00, per concludersi con un incontro aperto ai giovani della Chiesa Maria Santissima del Buon Rimedio a Scampia, Napoli, dalle 15:30 alle 17:00.

“Questo tour rappresenta un passo fondamentale verso le elezioni europee del 2024, sottolineando l’impegno dell’UE a costruire ponti con le giovani generazioni e ad ascoltare le loro voci in un momento cruciale per il futuro dell’Europa. Attraverso queste iniziative, il Parlamento Europeo, la Commissione Europea e la Fondazione AIDR ribadiscono la loro dedizione nel promuovere i valori europei di unità, solidarietà e innovazione tra i giovani” – ha dichiarato Mauro Nicastri, presidente della Fondazione Aidr.

“La Fondazione AIDR – ha dichiarato Massimo Iaquinangelo, responsabile Aidr regione Campania – invita tutti gli studenti, insegnanti e cittadini interessati a partecipare a questi incontri, per contribuire attivamente al dialogo sull’avvenire dell’Unione Europea e sul ruolo cruciale che le istituzioni europee giocheranno nel plasmare il nostro futuro comune”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pio e Amedeo ‘professori per un giorno’ all’università Lum Giuseppe Degennaro

Articolo successivo

Metalcoop, Frangi (Cfi): “I suoi 30 anni esempio che dimostra che la legge Marcora funziona”

0  0,00