Philadelphia ai play-off Nba, Chicago elimina Atlanta

1 minuto di lettura

I Sixers battono Miami e si qualificano, mentre gli Heat sfideranno i Bulls nello spareggio NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Philadelhia stacca il pass, Atlanta saluta. Questi i due verdetti dopo le gare dei play-in Nba disputate nella notte italiana. I Sixers battono in casa 105-104 gli Heat e accedono da settimi ai play-off dove sfideranno i New York Knicks, Miami, invece, può ancora sperare ma dovrà vedersela nello spareggio con i Chicago Bulls che hanno battuto 131-116 gli Hawks. Tornando al match di Philadelphia, sfida giocata punto su punto e che alla fine premia i padroni di casa grazie alla doppia doppia di Embiid (23 punti e 15 rimbalzi), ma anche all'ottima prestazione di Batum che dalla panchina chiude con 20 punti e che risulta decisivo nell'ultimo quarto con le sue triple. In doppia cifra anche Maxey (19) e Oubre Jr (11), mentre Harris sfiora la doppia doppia chiudendo con 9 punti e 10 rimbalzi. Miami lotta ma si arrende, anche per l'infortunio al ginocchio di Butler che mette a referto 19 punti, ma tiene in ansia gli Heat in vista della sfida con i Bulls. Ne fa 25 Herro, ma sono i Sixers a staccare il pass per il play-off. Si chiude definitivamente, invece, la stagione di Atlanta. Gli Hawks perdono 131-116 a Chicago e vengono eliminati, mentre i Bulls si guadagnano lo spareggio con Miami che decreterà la sfidante dei Boston Celtics ai playoff. È Coby White a fare la differenza con i suoi 42 punti (a referto anche 9 rimbalzi e 6 assist), ma c'è anche la doppia doppia da 24 punti e 12 rimbalzi di Vucevic, mentre ne fanno 22 DeRozan e 19 Dosunmu. Dall'altra parte trenta punti per Murray, 22 a testa per Capela (con 17 rimbalzi) e Young (10 i rimbalzi) e 21 per Bogdanovic. Niente da fare la stagione di Atlanta finisce qui. – foto Ipa Agency – (ITALPRESS). ari/red 18-Apr-24 10:42

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Le Pmi italiane corrono

Articolo successivo

Edera, un progetto per la felicità comune

0  0,00