La Fiorentina vince 2-0 a Salerno con Kouamé e Ikoné

1 minuto di lettura

I viola ritrovano i tre punti in campionato, ennesimo ko per i granata. SALERNO (ITALPRESS) – A Salerno brillano le stelle di Kouamé e di Ikoné. Il calciatore ivoriano torna al gol dopo 7 mesi e sblocca Salernitana-Fiorentina, poi "chiusa" dal collega francese. La squadra viola vince così 2-0 all'Arechi e ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo (fra un impegno di Conference League e uno di Coppa Italia). Il team granata si arrende per l'ennesima volta, pensa già al prossimo campionato di Serie B (la retrocessione è quasi matematica) ma gioca per lunghi tratti del match alla pari con il più quotato avversario. Partita con pochissimi squilli, dopo un pomeriggio "dedicato" a stemperare i toni accesi, con schermaglie fuori dallo stadio, fra le due tifoserie. In campo tutto questo astio non si è visto. Anzi, le due squadre hanno "giochicchiato" in attesa di un colpo di genio che, fino all'ingresso di Kouamé, non è arrivato. Un tiro debole di Ikoné (all'11') è quanto rimane della prima mezz'ora. Fischi dagli spalti a corredo di una prestazione brutta da parte di entrambe le squadre. Al 37' Sambia, su azione d'angolo, serve Basic il cui tiro, però, è debole e Terracciano non sporca nemmeno i guanti. Stessa situazione, due minuti dopo, quando Ikoné non solletica Ochoa. Nella ripresa subito occasionissima per la Fiorentina: Sottil si invola verso Ochoa ma solo davanti alla porta calcia addosso al portiere granata, che blocca. Azione personale di Ikwuemesi che strappa i primi applausi dopo ben 50', poi, per la Salernitana. Cominciano i cambi, entra Kouamé, che risolverà la partita. L'attaccante di Italiano prima si presenta a tu per tu con Ochoa (al 31') poi salta più in alto di tutti su cross di Ranieri e gonfia la rete granata. Nel finale, a recupero scaduto, arriva il secondo gol dei viola, a firma di Ikonè (in contropiede), utile solo per le statistiche. La partita aveva già detto tutto. Per la Salernitana è questione di pochissimo per la matematica retrocessione in Serie B; per la Fiorentina invece arrivano tre punti, che mancavano in campionato da diverso tempo. – foto Ipa Agency – (ITALPRESS). mga/pdm/red 21-Apr-24 20:14

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cafu: “Spero Pioli possa rimanere anche il prossimo anno al Milan”

Articolo successivo

Europee, Letizia Moratti canta e balla sul palco con Ivana Spagna

0  0,00