Calcio: Gol fantasma, Barça valuta richiesta ripetizione ‘Clasico’

1 minuto di lettura

I blaugrana puntano a dimostrare l'errore del Var BARCELLONA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Il Barcellona non ci sta ed è pronto a chiedere anche la ripetizione del "Clasico" perso ieri per 3-2 contro il Real Madrid. Sul tavolo il gol fantasma di Lamine Yamal, con la palla che dalle immagini sembra aver varcato interamente la linea di porta ma non a detta del Var: sarebbe stata la rete del 2-1 per i blaugrana. "Ci sono stati vari episodi discutibili ma fra tutti ce n'è soprattutto uno che avrebbe potuto essere decisivo per il risultato finale della partita", ha sottolineato il presidente dei catalani, Joan Laporta, tirando in ballo la conclusione di Yamal. Il Barcellona ha chiesto alla commissione arbitrale immagini e audio dell'azione e fa sapere che se, "una volta analizzata la documentazione, dovesse emergere che c'è stato un errore nella valutazione, come pensiamo, metteremo in atto le opportune misure necessarie per ribaltare la situazione senza, ovviamente, escludere le vie legali. Se verrà confermato che si è trattato di un gol regolare come riteniamo, andremo oltre e chiederemo una ripetizione della partita proprio come è successo in una partita europea a causa di un errore del Var". Il riferimento è a quanto accaduto lo scorso dicembre in Belgio, durante Anderlecht-Genk. Alla squadra ospite era stato assegnato un rigore al 22': Schmeichel aveva intuito la conclusione dal dischetto di Heyner ma sulla ribattuta Sor aveva messo in rete. L'arbitro era stato però richiamato dal Var perchè Sor era entrato in area prima che il compagno calciasse il rigore e così ha annullato il gol e assegnato una punizione all'Anderlecht. Ma in realtà anche un giocatore della squadra di casa, Verschaeren, era entrato in area prima dell'esecuzione del rigore e ad ogni modo il regolamento prevede la ripetizione del penalty, da qui la decisione della disciplinare belga di accogliere il ricorso del Genk e disporre la ripetizione della partita, che era stata vinta 2-1 dall'Anderlecht. Un precedente al quale ora si appella il Barcellona qualora venga dimostrato l'errore del Var nel non convalidare la rete di Yamal. "Comprendiamo la difficoltà del lavoro arbitrale ma proprio per questo il Var è uno strumento che deve servire ad avere una competizione più giusta e non il contrario", ha aggiunto Laporta. – foto Ipa Agency – (ITALPRESS). glb/red 22-Apr-24 17:59

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Morelli “Il piano casa non è un condono, sana piccole difformità”

Articolo successivo

Calcagno “Si gioca troppo, serve soluzione condivisa”

0  0,00