Gennaio con due giorni di luna piena, cosa seminare nell’orto d’inverno

Abbonamento In Rilievo

Gennaio cade di inverno e il mese è rigido. La neve può scendere copiosa e la terra è un’arida stesa. Anche se potreste credere che non cresca niente, non è così. Nell’orto, nonostante il clima non sia favorevole, qualcosa si può già seminare. Dipende dalle zone dell’Italia in cui l’inverno è mite.

Soprattutto perché col 2018 il mese di gennaio ha due giorni di luna piena, una rarità che va ben sfruttata. [membership level=”1″]A gennaio le semine (cercate sempre di usare sementi biologiche che sono di ottima qualità) avvengono soprattutto in semenzaio e va piantato l’aglio (che si può seminare da gennaio a marzo. Va coltivato in una zona in pieno sole. Si raccoglie tra maggio e giugno) e la cipolla (in ogni sua varietà).

Ecco altri ortaggi che si piantano a gennaio:

Basilico (semina in semenzaio a letto caldo o ambiente riscaldato).

Cetriolo (si semina in contenitori a vasetti verso fine gennaio).

Radicchio

Ravanelli

Rucola

Sedano

Spinaci

Timo

Valeriana e valerianella

Per colpa delle temperature rigide la coltivazione va fatta prevalentemente indoor e in seminiera in un luogo riscaldato che permette di preparare le piantine alla primavera. Meglio scegliere anche semi di ortaggi non ibridi, in modo da poter poi replicare i semi, rendendovi indipendenti.

Le semine di gennaio vanno fatte in contenitori ad alveoli che stanno in ambienti a letto caldo, oppure al limite protetti da un tunnel non riscaldato. Il seme va posto in terriccio. Per evitare l’impiego di concimi artificiali si può procedere col rendere il terreno più fertile come facevano i contadini: prima della semina un’aratura profonda 30-40 centimetri così da interrare del letame ben maturo o altro fertilizzante organico, va bene anche il compost ben decomposto.

Nel sud Italia, che fa eccezione, è possibile anticipare a fine gennaio le semine degli ortaggi tipici dell’estate ma la coltivazione, fino al mese di marzo, deve necessariamente rimanere in ambiente protetto dicono i coltivatori.

E’ proprio a Gennaio che conviene procurarsi già i semi che via via serviranno nei mesi successivi a febbraio e marzo. A febbraio oltre a quelle citate, le patate di varietà precoci si possono già interrare e in coltura protetta si può pensare di coltivare insalate. Ma questa è un’altra storia [/membership]

Condividi!

Tagged