FN Palermo, Fiore: “Attacco brigatistico-mafioso, chi sono i mandanti”

Interviste

Aggressione a dirigente di Forza Nuova a Palermo. Roberto Fiore leader del movimento di estrema destra, raggiunto da Lo Speciale commenta la vicenda e punta il dito contro i presunti mandanti morali. Massimo Ursino, segretario provinciale FN di Palermo, sarebbe stato prima legato mani e piedi e poi picchiato da circa sei persone vestite di nere e con il volto coperto dalle sciarpe.

LEGGI SU LO SPECIALE LE REAZIONI SOCIAL ALLA VICENDA

Va di moda cercare sempre i mandanti morali ogni volta che si verificano atti di violenza contro immigrati o esponenti della sinistra. Stavolta l’aggressione riguarda un vostro dirigente. Chi sono in questo caso i mandanti morali?

“I mandanti sono coloro che in questi mesi hanno diffuso in larga parte dell’opinione pubblica un odio sfrenato contro di noi, nonostante non avessimo compiuto nessun atto di violenza contro nessuno. Sfido chiunque a dimostrare violenze o dichiarazioni di odio da parte nostra. Ci fa riflettere il fatto che nessun attestato di solidarietà sia pervenuto in queste ore dagli altri partiti che si definiscono democratici. Anche questo ritengo sia un fatto di inaudita gravità”.

Secondo voi questo atto si inserisce nel contesto della nuova crociata antifascista seguita alle vicende di Macerata?

“No, questo clima parte da lontano. C’è un disegno preciso da parte di alcuni media nel creare un clima di odio contro FN che non può non sfociare nella violenza. Sono mesi che ci attaccano con accuse pretestuose dipingendoci come pericolosi eversori, senza darci alcuna possibilità di difenderci. Non sarà sfuggito a nessuno come questa aggressione abbia le caratteristiche dell’attacco brigatistico- mafioso. Non siamo in presenza quindi di una mera violenza politica, quella che è stata esercitata va ben oltre”.

Avete idee di chi possano essere gli aggressori, gli ambienti da cui provengono?

“Secondo me potrebbero essere gli stessi che hanno colpito la sede di Forza Nuova a Palermo alcuni mesi fa e il negozio dello stesso Ursino. Sono stati anche filmati”.

Come reagirete?

“La nostra risposta sarà politica. Abbiamo capito ciò che alla sinistra dà più fastidio, ossia il nostro radicamento nelle periferie, soprattutto a Palermo. Hanno dato fastidio le nostre passeggiate per la sicurezza nei quartieri popolari abbandonati al degrado e alla delinquenza. Porteremo avanti con maggiore convinzione queste iniziative”.

C’è chi dice che la Lega ha copiato molte vostre storiche ricette. Come risponde?

“E’ un dato di fatto. Dal 1997 Forza Nuova chiede il blocco dell’immigrazione, propone politiche in grado di favorire la crescita demografica, combatte contro l’euro e rivendica la sovranità monetaria. Oggi queste stesse tesi sono riproposte in maniera identica non soltanto dalla Lega, ma anche da Fratelli d’Italia e in parte da Forza Italia. Noi purtroppo paghiamo la nostra coerenza, la nostra ostinazione nel non voler svendere le nostre idee passando sotto le forche caudine di nessuna coalizione”.

 

Condividi!

Tagged