“Berlusconi e Renzi dovranno passare da noi”: la verità di Di Maio

Politica

“I vecchi partiti dovranno passare da noi, Berlusconi e Renzi non hanno più i numeri per farlo perché il Pd sta crollando, adesso la corsa è tra noi e il centrodestra”. Lo afferma il candidato premier M5S Luigi Di Maio, ai microfoni del Gr1 Rai. Quanto ai nomi annunciati come possibili ministri, Di Maio spiega: “la squadra è pronta, la conoscerete il primo marzo, siamo gli unici che hanno tutto sul tavolo e abbiamo deciso di presentare la squadra al presidente Mattarella”. Ma non è una prevaricazione del suo ruolo? “Nel pieno rispetto di questo la chiameremo una proposta al presidente della Repubblica”.

E sul programma spiega: “Se non dovessero esserci i numeri, la maggioranza assoluta del M5s, vorrò vincolare le altre forze politiche ai temi per i cittadini e tre punti li abbiamo già lanciati”. Infine il problema di espulsi e sospesi: “quelle persone non entreranno neanche in Parlamento – sostiene Di Maio – perchè la maggior parte di loro mi ha firmato una rinuncia, Se non si faranno da parte gli farò causa per danno d’immagine al movimento: Berlusconi non potrà fare i suoi giochetti”. Ma su Twitter contrattacca il segretario del Pd Matteo Renzi, che ieri ha affermato che con un governo M5s il Pd sarebbe all’opposizione: “I 5Stelle chiedono al Pd i voti per formare il Governo. Capite come sono messi? Falsificano i sondaggi come fossero bonifici e poi chiedono una mano. Anziché parlare di poltrone confrontiamoci in TV su Europa, Vaccini, Tasse, Lavoro, Diritti. Paura eh? Saremo noi al #primoposto”.

Sull’altro fronte, quello del centrodestra, Silvio Berlusconi ai microfoni di ‘6 su Radio 1’ rifiuta l’ipotesi di un’alleanza con il Pd di Renzi qualora il voto del 4 marzo non dovesse portare alla formazione di un governo e si dice fiducioso sul risultato che Matteo Salvini otterrà domenica prossima:”Mi preoccuperei se la Lega non avesse un buon risultato perché questo non farebbe assolutamente bene alla nostra coalizione”. E ancora: “Sono certo – conclude il presidente Berlusconi – che la Lega darà un contributo importante alla nostra vittoria”.

Condividi!

Tagged