Riunione centrodestra: Salvini premier, Senato a Fi, parla Meloni

Politica

Oggi si vedono i tre leader di centrodestra, Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni “per ragionare delle presidenze di Camera e Senato: metodo, merito e nomine. Nella scelta dei presidenti delle Camere “penso si debba seguire le prassi”, ha detto in un’intervista al Messaggero – la leader di FdI, Giorgia Meloni che sulla presidenza delle Camere aggiunge: “Noi di Fdi lavoreremo sino alla fine affinché il centrodestra resti unito. Ci siamo visti e ci vedremo ancora io Salvini e Berlusconi proprio per uscire con una proposta unitaria”.

Per lei però dire che “si vuole chiudere un accordo con i 5stelle o con il Pd è sbagliato. L’obiettivo del centrodestra deve essere quello di andare a verificare la propria proposta”. Sui presidenti delle Camere gli si chiede? “Certamente, ma non solo. Anche dopo sul governo. Sulle nostre proposte gli altri debbono esprimersi, altrimenti si genera solo confusione”.

Secondo la leader di Fratelli d’Italia, “purché il centrodestra vada compatto va bene tutto. Importante è che si dia delle regole. Penso che sarebbe un errore se la Lega rivendicasse per sé una presidenza delle Camere se Salvini, e io ci credo davvero, farà il premier incaricato. A meno che non chieda la presidenza del Senato per se stesso. In questo caso sarebbe un rafforzativo per un futuro incarico.

Se la Lega la chiede per Salvini, siamo d’accordo, ma se la chiede per altra figura penso sia difficile che un partito del 18% abbia la presidenza del Consiglio e quella del Senato”. La Meloni non esita inoltre a specificare che “il centrodestra deve partire da ciò che gli spetta di diritto che è la presidenza del Senato” mentre la presidenza della Camera deve essere “frutto di un dialogo con le altre forze politiche, ma non è detto che si debba dare una presidenza a M5S”, “semplicemente perché abbiamo i numeri per eleggerci da soli il presidente. E non escludo affatto che il centrodestra debba lavorare per cercare di portare a casa tutte e due le presidenze”.

Sulla presidenza del Senato anche il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani intervistato a Circo Massimo su Radio Capital ha detto qualcosa: “A me sembra giusto che Forza Italia possa averla, se ne parlerà al vertice di oggi tra Berlusconi, Salvini e Meloni. FI è una forza di garanzia, di stabilità, è una forza responsabile: averla alla presidenza del Senato credo possa essere utile per il Paese, non è una questione di poltrone”.

 

 

Condividi!

Tagged