Tremate, Facebook punta sui chip: ecco per fare cosa

In Rilievo

Tutto parte da alcuni annunci di lavoro pubblicati da Facebook: la società cerca ingegneri specializzati in chip particolari – come Asic e Fpga – che sono utilizzati soprattutto in applicazioni di machine learning e intelligenza artificiale.

Fb dunque sta mettendo su una squadra per progettarsi in casa i chip, ma per fare cosa? C’è chi prova a buttare là delle ipotesi: si starebbe interessando a quelli che servono per lo sviluppo dell’intelliganza artificiale secondo l’agenzia Bloomberg, che cita fonti del social network.

Facebook sarebbe in cerca di manager in grado di “creare e gestire dei SOC/ASIC end to end, dei firmware e l’organizzazione di sviluppo dei driver”, cioè l’architettura dei sistemi integrati veloci con un unico scopo, la progettazione dei software fissi e le procedure del sistema operativo. Ma non è sola in questa caccia ai professionisti, anche Google e Microsoft hanno avviato la progettazione in casa di chip di questo tipo.

Nel 2010, anche Apple ha iniziato a produrre suoi chip che utilizza in vari prodotti. Amazon addirittura ci starebbe lavorando. Sull’utilizzo effettivo di questi semiconduttori da parte di Facebook c’è ancora incertezza, riporta l’Agi,  “e sono formulate varie ipotesi. Molti ritengono che saranno usati nei suoi server di intelligenza artificiale – che ora usano chip Nvidia – anche perchè un annuncio rientra nella categoria infrastruttura. Ma c’è chi ipotizza anche il loro impiego in speaker intelligenti e nei visori di realta’ virtuale Oculus”.

Come prenderà questa scelta la popolazione? Basta non mettere il cervello sul chip, e informarsi bene su quanto realmente si vuole fare con questi nuovi interventi tecnologici.

Che il mondo dei chip e dei processori sia destinato al futuro, drasticamente e nel giro di qualche anno, è ormai un fatto assodato.

Condividi!

Tagged