Sapelli bocciato, Gotti Tedeschi: “Un genio ma in Europa non vogliono la Lega”

Politica

Giulio Sapelli non sarà premier. Ieri, dopo ore concitate in cui sembrava possibile la sua nomina da lì a poche ore, il suo nome è stato scartato. A Lo Speciale oggi ha chiarito chi lo ha ostacolato, non eludendo le domande sul presidente della Repubblica. Abbiamo contatto Ettore Gotti Tedeschi, ex presidente dello Ior ed economista amico del professore scartato, per avere da lui un commento su quanto accaduto. 

M5S e Lega hanno annunciato che consulteranno la base per sondare il gradimento sull’accordo di governo. I primi attraverso il voto online, i secondi nei gazebo. E’ più probabile che lo facciano per consolidare un’ intesa sempre più in salita o piuttosto nella speranza di uno strappo definitivo?

“Secondo me per deresponsabilizzarsi delle conseguenze successive di ingovernabilità. Il problema è a monte: non si vuole (in Europa) che la Lega governi, perché la Lega è l’unico partito che saprebbe governare facendo le cose opportune per il Paese. Le pare che l’Europa sia disposta a sostenere la Lega? Ma andiamo! Sapelli poi primo ministro anche di garanzia? Ma andiamo! Sapelli è un genio, una delle migliori persone dei questo Paese, ma ci pensate cosa farebbe di buono per l’Italia? Tutto. E qualcuno pensa che glielo avrebbero lasciato fare? Con l’aiuto di Siniscalco poi? Un altro genio, una delle persone più intelligenti del Paese? Ma andiamo…”

Nel caso in cui vincessero i sì all’accordo e al programma di governo, come si metterebbero a quel punto le cose con il Presidente Mattarella che ha già fatto sapere comunque che non resterà a guardare e dirà la sua sulla scelta dei ministri?
“Vada a rivedere il film “L’oro di Napoli” di Marotta, quello con il grande Eduardo de Filippo…”.

Si è fatto un’idea di cosa possa essere accaduto ieri? Perché in poche ore la situazione è precipitata tanto repentinamente con Salvini che ha addirittura fatto intendere che il tavolo sarebbe ad un passo dal saltare?

“Mi son fatto una idea piuttosto precisa: poiché la Lega saprebbe governare, non deve governare, non deve, non deve, non deve..”

Ieri sono state citate fonti della Presidenza della Repubblica che hanno smentito uno stop di Mattarella alla candidatura. E’ stato di Maio a bloccare tutto?

“Ma non credo proprio. Il Movimento 5 Stelle ha tutto l’interesse a governare con la Lega. I 5stelle “governano”, o meglio, tengono buono il Sud e la Lega valorizza il Nord, che è indispensabile per dare risorse ai 5stelle per il Sud . Non credo pertanto sia stato Di Maio a bloccare tutto. E’ decisione che viene altrove”.

E ora? Cosa succederà? Qualche idea se l’è fatta?

“Io quando ho un problema vado da un bravo direttore spirituale, magari mi confesso. Non ho mai frequentato psicoanalisti. Perciò non riesco ad avere idee (vere) in tal contesto. Son contento per lui ma mi dispiace molto che Sapelli abbia deciso di non tentare. Sapelli, Siniscalco, Tremonti, Giorgetti sarebbero i grandi salvatori del Paese che potrebbero sostenere il progetto della Lega”.

Condividi!

Tagged