W la coerenza. L’ultima polemica di Selvaggia Lucarelli è con Chiara Ferragni

Gossip In Rilievo
Selvaggia Lucarelli torna a colpire. Sulle pagine de Il Fatto Quodiano ha attaccato l’addio al nubilato della fashion blogger Chiara Ferragni, futura moglie del rapper Fedez.

Colpa della difesa, secondo lei non coerente, di Chiara Ferragni nei confronti della sue amiche (e sorelle), definite dal “Corriere della Sera” “rotonde e felici”. Apriti cielo, contro il body shaming, ossia l’accusa estetica che colpisce le ragazze, è scesa in campo direttamente la ‘Ferragnez’ che ha condannato la pratica assai fastidiosa e odiosa.

Ma la Lucarelli non ci sta: “Lei che per anni ha esibito un corpo di una magrezza che ha spesso allarmato stampa e fan e che della magrezza ha fatto a tal punto la sua ossessione da rispondere a una commentatrice scema che le faceva notare un accenno di pancia: ‘Ho partorito 5 mesi fa’, non ‘Chi se ne frega se ho la pancia!’ – scrive la giornalista.

E ancora: “Lei che del selfie perfetto ha fatto (legittimamente) la sostanza. Insomma, una giornalista che dovrebbe scrivere di costume e si sofferma sulle forme in un costume da bagno, una che vive a dieta e diventa paladina delle ragazze in carne, le fan che chiedono alla giornalista di non fare l’hater e diventano hater della giornalista. Doveva essere un addio al nubilato. E’ stato un arrivederci alla coerenza”.

“Insomma – chiude polemica  Selvaggia Lucarelli – grazie al tocco magico dell’influencer, Noto passerà dall’essere capitale del barocco a capitale del tarocco. Ignorare la notizia sarebbe un buon proposito, se non fosse che la Ferragni ha organizzato un addio al nubilato a Ibiza che ha avuto una copertura mediatica ben superiore a quella dei mondiali di calcio”.

Cosa risponderà la Ferragni, d’altronde anche Chiara è nota per il suo caretterino, non è certo una ragazza che non le manda a dire, come ha fatto quando ha impugnato cellulare e tastiera digitale per inviare il suo messaggio al Corriere, che aveva immediatamente intervenuto sul titolo.

Condividi!

Tagged