//

È di scena il Natale al Teatro di Roma

2 minuti di lettura

L’incanto del Natale veste a festa il Teatro di Roma – Teatro Nazionale che apre le porte dei suoi cinque teatri ad un ricco calendario di appuntamenti per grandi e piccini, spettatori di tutte le età. Un’occasione per ritrovarsi assieme a teatro e condividere la magia delle Feste tra musica, prosa, teatro-ragazzi e tanto divertimento.

Al Teatro Argentina, fino al 6 gennaio, rivive il capolavoro eduardiano QUESTI FANTASMI! nell’allestimento di Marco Tullio Giordana, portato in scena dalla Compagnia di Luca De Filippo con a capo Carolina Rosi. Con QUESTI FANTASMI! festeggiamo la notte di San Silvestro.

Si passa poi al teatro di Emma Dante, che affronta Le baccanti di Euripide nel suo stile fisico e possente, al Teatro India fino al 5 gennaio. Immancabile il tradizionale appuntamento con le proposte di teatro-ragazzi, che conquisteranno i più piccoli e le loro famiglie, al Teatro Argentina fino al 30 dicembre SUSSI E BIRIBISSI, un classico per bambini da riscoprire scritto Collodi Nipote, regia di Giacomo Bisordi.

Il Teatro del Lido invita grandi e piccini a vivere assieme il fascino del CONCERTO DI NATALE, mercoledì 26 dicembre con l’Orchestra NuovaKlassica. Imperdibile poi l’appuntamento con la Befana che, anche quest’anno, si presenterà puntuale per trasformare il Lido in un villaggio incantato abitato da befane, folletti, buffi giocolieri e personaggi stralunati. Paiettes, irrivirente umorismo e allegria al Teatro Torlonia, fino al 30 dicembre, con lo spumeggiante FELICITÀ… TÀ… TÀ – Ovvero uno sguardo su Achille Campanile, regia di Massimo Di Michele. Infine il genio eclettico e ironico di Paolo Poli invade il Teatro Valle fino al 6 gennaio con la mostra multimediale PAOLO POLI È…, a cura di Rodolfo di Giammarco e Andrea Farri.

Ritorna anche quest’anno l’ABBONATALE, un’imperdibile idea regalo per le feste valido per 2 ingressi al Teatro Argentina o 4 ingressi al Teatro India al costo di 50€.

 

Vittorio Zenardi

Innamorato della settima arte, mi laureo in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in Storia e Critica del Cinema. La passione per il giornalismo mi porta a Roma dove collaboro con riviste cartacee e testate online che mi permettono di diventare prima Critico cinematografico SNCCI poi giornalista. Seguo come inviato i maggiori Festival internazionali, ho fondato l’Associazione Italian Digital Revolution dove ricopro il ruolo di Membro del Consiglio Direttivo e Responsabile del Sito e dei Social Media.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Salvini-Isoardi: la storia di un amore chiuso ma non finito

Articolo successivo

Roma Fringe Festival 2019: dal 7 al 28 gennaio alla Pelanda

0  0,00