Il calcio per Pamela. Il 2 febbraio in campo Nazionale Attori e Polizia (Salvini invitato)

In Rilievo

Una partita di calcio per ricordare Pamela Mastropietro, la sfortunata ragazza di Roma uccisa e fatta a pezzi a Macerata dopo essere finita nelle grinfie di alcuni pusher nigeriani. Il suo caso ha scandalizzato tutta l’Italia e ha acceso i riflettori sulla presenza sul territorio nazionale di una spietata mafia nigeriana che controlla il mercato della droga e agisce con modalità tribali.

Ma non ci interessa qui ripercorrere ancora una volta il calvario della povera Pamela in attesa che finalmente la magistratura faccia chiarezza sul suo omicidio e punisca i responsabili come giustizia vuole.

Oggi parliamo invece di una bellissima iniziativa organizzata in sua memoria ad un anno esatto dalla morte, avvenuta il 30 gennaio del 2018. Infatti il 2 febbraio prossimo alle ore 10,30 a Roma presso il Campo sportivo di SS Romulea in via Farsalo 21 si svolgerà un triangolare di calcio fra il Mosap (Movimento autonomo di Polizia), Finanzia & Friends Team e la Nazionale Attori italiana. L’ingresso sarà gratuito.

L’evento sarà presentato da Fabrizio Pacifici e vedrà le sorelle Silvia e Laura Squizzato nelle vesti di madrine (note al grande pubblico come inviate nei Comuni italiani nel programma Mezzogiorno in Famiglia di Michele Guardì).

L’organizzazione è del Mosap in collaborazione con Eventi Roma e Serena Saitta e con il patrocinio di Roma Capitale, Coni e Croce Rossa  italiana. Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, invitato a scendere in campo con la squadra della polizia, ha espresso plauso per l’iniziativa ma non ha confermato ancora la sua presenza. Saranno tuttavia diversi gli esponenti politici della Lega e non che parteciperanno, alcuni provenienti anche dall’Umbria.

Tanti personaggi della Tv, volti noti del grande schermo, giornalisti televisivi e della carta stampata, hanno confermato la loro presenza insieme a tantissime persone comuni per ricordare Pamela. Ci sarà anche il deputato Andrea Ruggieri, nipote di Bruno Vespa.

Il calcio di inizio della partita lo darà la cuginetta di Pamela. Una giornata per ricordare il dramma di questa sfortunata ragazza cui è stato impedito di poter vivere la propria vita, alla quale è stato precluso per sempre il diritto di poter avere un futuro. Roma si stringerà così intorno ai genitori della ragazza, per far sì che non venga dimenticata e possa al più presto ottenere giustizia.

Condividi!

Tagged