Francia-Italia, cugini coltelli. La rete non dimentica

Esteri Politica

Condividi!

Francia-Italia, lo scontro è ad alta tensione. Ma da quando? Da quando gli italiani hanno deciso di non subire più accuse. Perché, diciamolo, i rapporti non sono buoni da tempo.

Da poco il presidente francese aveva detto: “Il popolo italiano è nostro amico e merita dei leader all’altezza della sua storia”. Ma anche il vice premier Matteo Salvini in passato contro Macron non era stato tenero: “Tratta i migranti come bestie”… e li scarica alle frontiere, ce lo ricordiamo tutti.

Ma questa volta, certo, è “roba che non si vedeva dal tempo di guerra. Logorato sul fronte interno, il leader transalpino ha sbroccato” twitta il direttore de La Verità Maurizio Belpietro.

La tensione diplomatica è grave: Parigi ha richiamato l’ambasciatore a Roma per consultazioni dopo l’incontro con i gilet gialli dei 5stelle con il vicepremier italiano Di Maio.

Solo un dato è chiaro alla rete: dicono di credere tutti così tanto nell’Unione Europea ma…
– Gran Bretagna se ne vuole andare
– Italia e Francia se le danno di santa ragione
– Germania fa quello che vuole

Per fortuna o per diplomazia, c’è Sergio Mattarella, che illustrando la sua distanza dalle parole di Di Maio e Salvini ha sottolineato la necessità di preservare l’amicizia e la fiducia tra Francia e Italia, pur esprimendo la sua grande preoccupazione.

Ecco come la prende il web:

Tagged