//

Scuola, Nicastri (Aidr): formazione per guidare processo digitale

1 minuto di lettura

“Serve maggiore consapevolezza insegnanti, studenti e famiglie su potenzialità e rischi”

Il mondo della scuola non demonizzi l’inesorabile sviluppo di strumenti digitali e multimediali, ma accompagni, passo dopo passo, ciascuno con il suo ruolo e con le proprie competenze personali, il continuo processo di innovazione tecnologica. A esortare in tale direzione “docenti, studenti e famiglie” è stato il presidente dell’Aidr (Associazione italian digital revolution), Mauro Nicastri, tra i relatori della Conferenza finale sul progetto internazionale Erasmus + “DECODE – Develop COmpetence in Digital Era”, che negli ultimi tre anni ha visto coinvolti docenti, presidi, esperti del settore e decisori istituzionali, tenutasi ieri presso la Link Campus University.

Tutti gli attori che recitano una parte da protagonista nel settore ‘education’ – ha sottolineato Nicastri – devono essere pienamente consapevoli che, dietro alle straordinarie potenzialità della tecnologia, si celano profonde implicazioni sociali, culturali ed etiche. Occorre quindi che la scuola, attraverso la formazione, che gioca un ruolo di primo piano nel settore dell’ICT, aiuti ad accompagnare la complessità del cambiamento, piuttosto che marginalizzare alcuni aspetti come semplici rischi”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Paolo Fox del mese GIUGNO: oroscopo e previsioni per l’inizio estate

Articolo successivo

Chiara Martegiani e Valerio Mastandrea al Tuscia Film Fest 2019

0  0,00