L’INDISCRETO DI PALAZZO: il grande assedio a Palazzo Grazioli

Politica

Palazzo Grazioli sotto assedio.

Accordo vicino tra i filo leghisti di Forza Italia e Matteo Salvini, con regista Licia Ronzulli e con sceneggiatura scritta da anni. A lei andrebbe il posto di sottosegretario alla Presidenza del consiglio del governo Salvini, ruolo da sempre ricoperto, nei governi Berlusconi, da Gianni Letta.

Posti in prima fila anche per la Casellati alla Giustizia, Mulè allo Sviluppo Economico e Bernini alla Difesa. Le due azzurre sono infatti determinanti per ottenere il voto subito. La Casellati forzando i regolamenti e mettendo al voto la sfiducia a Conte in tempi rapidissimi. La capogruppo azzurra dovrà invece lavorare alla compattezza della truppa forzista sulla sfiducia a Conte. Le linee telefoniche sono bollenti tra Ronzulli e Salvini, per disinnescare un Berlusconi ancora centrale.

Tajani, lasciato a piedi dalla Ue, sarà ricompensato con l’incarico di presidente di Forza Italia defenestrando così Berlusconi. Perché questo parricidio verso colui che li ha creati?

Berlusconi però è più determinato che mai, forte della sua lungimiranza. Lui, a differenza dei tanti Fini, Alfano e Toti, è un vincente. Non si farà di certo mettere da parte con così troppa facilità.

di Indiscretor

Condividi!

Tagged