Coronavirus, cronache da Roma: ma dov’è il panico?

Politica

Il Coronavirus fa paura o no? Al Nord sì, al Sud no. E al centro? A Roma tutto procede come se il virus non fosse mai apparso sui social, tv e giornali di mezzo mondo. O meglio, come se fosse apparso solo sui mezzi virtuali appunto, perchè la realtà sarebbe un’altra.

E non è letale, almeno così non è percepita.

Sabato mi trovavo a passeggiare per il corso della Capitale, in pieno centro storico. La zona si mostrava sempre piena di gente, molte persone entravano di negozio in negozio in cerca del capo o prodotto che più le attraesse. Avrò visto due mascherine, e sulla bocca di due stranieri con gli occhi a mandorla.

Ma quello che più mi ha stupito è stato vedere tante donne entrare nei negozi di trucco senza batter ciglio (sembra un gioco di parole). Ebbene sì, non solo provavano mascara e rossetti come fossimo in tempi normali, ma si facevano truccare tutto il viso e provavano ogni campione esposto alla mercé di chiunque lo volesse.

Ma allora cosa raccontano i giornali? Forse a Milano e nel Veneto non è così tranquilla la situazione. Ma sicuramente il Sud per ora ha reagito senza paura. Con la faccia delle donne impreziosita dall’ultima sfumatura moda della prossima primavera-estate. Una sorta di esorcismo estetico per scappare dal panico, per scappare da quello che i giornali vogliono farci pensare. 

E questo proprio mentre l’ospedale Spallanzani confermava la positività al COVID-19 di un poliziotto e venivano ricostruito tutti i contatti stretti e posti sotto sorveglianza sanitaria. Ma il link epidemiologico è sempre quello, parte dalla Regione Lombardia. E allora non è colpa nostra.

Così mentre il presidio medico di polizia ha già avviato tutti i protocolli sanitari previsti per le verifiche sui colleghi che hanno avuto contatti con l’agente, noi continuiamo a imbellettarci.

Condividi!

Tagged