Covid, Letta “Il punto non è quando riaprire, ma come”

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Dobbiamo essere il partito dell'intelligenza collettiva, scommettiamo sul fatto che sia meglio della leadership carismatica individuale e i nostri circoli la rappresentano. La nostra forza è l'essere democratici e inclusivi". Così Enrico Letta, segretario del Partito Democratico, in collegamento a Filo Diretto su Radio Immagina. "Per quanto riguarda le riaperture, credo che si debba mettere la parola fine al toto data, non fa bene a nessuno questo scontro. Il tema non è la data, è dire quando e a quali condizioni si riaprirà. Per il PD – continua Letta – sono due gli elementi chiave, essenziali per una riapertura in sicurezza perché la cosa peggiore sarebbe aprire per poi richiudere. La prima è aver vaccinato tutti gli over 60 del Paese, la seconda è avere un tasso di contagi che sia attorno o sotto i 50 ogni 100 mila abitanti per sette giorni di fila. Quando questi due elementi saranno sicuri allora si riaprirà e io spero che questo avvenga il prima possibile. In questa fase di chiusura bisogna aiutare chi ha chiuso, per questo va fatto un Decreto Imprese". (ITALPRESS). cga/sat/red 12-Apr-21 18:53

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Coronavirus, 9.789 nuovi casi e 358 decessi in 24 ore

Articolo successivo

Sticchi Damiani “Lavoriamo per due Gp stabili in Italia”

0  0,00