Covid, lo Stato ci sta trasformando in un set da Grande Fratello

2 minuti di lettura

Stiamo vivendo in un Grande Fratello statale. Di giuridico c’è ben poco, è tutto mediatico, gestito come fossimo in un set televisivo.

Governano in malo modo sull’ignoranza delle persone e solo virtualmente esistono i controlli perché illegittimi, infatti per le strade non ce ne sono poi così tanti, neanche al confine tra le Regioni. I coprifuoco non sono costituzionali, molte regole sono impugnabili. Ma possono contare sulla paura.

Quando si oppongono alle terapie domiciliari (vedi ultima mossa di Speranza), sapendo bene che diminuiscono i ricoveri, è come se cercassero in tutti i modi di dimostrare il bisogno e la necessità di uno Stato di Polizia che ormai purtroppo è stato metabolizzato dai più ed accettato, ma gli va dato un aiutino. E poi hanno investito miliardi in vaccini e chi si vaccinerebbe più se funzionassero le altre terapie?!

Un conto è la responsabilità che dobbiamo avere, un conto è il limite alle libertà personali fino ai nostri letti, nelle nostre case, nelle nostre cene con amici etc... Il problema è che le persone sono intimorite, vivono i loro traumi e li portano anche in questa situazione, puntando su una vita gestita da altri piuttosto che dalla propria capacità di corretto approccio al problema. Ci trattano come idioti e ammetto che alcuni lo meritano, ma per la colpa di qualcuno non può pagare una Nazione intera.

Lo Stato NON ha il dovere di salvare, non esiste e non è stato mai sancito, la Costituzione riconosce il nostro diritto alla cura e su quella dovrebbero concentrarsi, invece per gli ospedali nulla è stato fatto, nessun investimento per aumentare le terapie intensive, nessun incremento di medici di famiglia, nessuna assistenza sanitaria reale. Quando lo Stato si arroga il finto compito di salvare (ma allora perché uccide ristoratori, camerieri, professionisti di vario genere, perché non sostiene socialmente le famiglie in difficoltà etc) c’è qualcosa di strano. A meno che non si creda Dio, e fa ancora più paura.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Atlanta e Dallas ko, tornano a vincere i Lakers

Articolo successivo

Coprifuoco e sfiducia a Speranza. La guerra solo mediatica tra Salvini e la Meloni

0  0,00