Covid, 100 mila pensioni eliminate tra marzo e maggio 2020

1 minuto di lettura

ROMA (ITALPRESS) – "Una rappresentazione significativa della crisi che abbiamo vissuto è data dal numero di pensioni eliminate per decesso nel 2020 e nei primi mesi del 2021: c'è un picco molto forte, di quasi 100 mila pensioni eliminate nel marzo, aprile, maggio del 2020, poi la malattia subisce un calo e anche le pensioni eliminate subiscono una riduzione, c'è una ripresa nell'autunno, la cosiddetta terza ondata, con un picco fino a 75 mila pensioni eliminate nel marzo del 2021. Questa rappresentazione è in linea con l'evoluzione della malattia". Lo ha detto il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, nel corso dell'audizione nella commissione parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale. (ITALPRESS). ror/sat/red 24-Giu-21 15:04

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Ddl Zan, Meloni “Fermare l’iter e risolvere controversia con Vaticano”

Articolo successivo

Integratori alimentari, cresce l’export italiano

0  0,00