Variante Delta, per Ricciardi “i vaccini potrebbero non bastare”. E allora come se ne esce?

5 minuti di lettura

L’Italia da oggi è entrata definitivamente in zona bianca e cadrà anche l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. Si torna finalmente alla normalità, anche se avanza il sospetto che possa trattarsi di una breve parentesi e che presto ci si possa ritrovare al punto di partenza. Come del resto sta avvenendo in alcuni Stati, vedi Israele, dove già da tempo era stato riaperto tutto e il Covid sembrava ormai un lontano ricordo.

Colpa della variante Delta che si sta diffondendo a macchia d’olio nel Regno Unito e che rischia di infettare anche il resto d’Europa. E cresce il fronte degli esperti che mettono in dubbio l’efficacia dei vaccini. L’ultimo in ordine di tempo è Walter Ricciardi, consulente del ministero del Lavoro, a detta del quale contro la variante Delta i vaccini sarebbero utili, ma da soli non basterebbero. Lo ha dichiarato all’Ansa dicendo che sarà indispensabile continuare a rispettare le regole fin qui seguite, ovvero “distanza di sicurezza e mascherina quando non è possibile rispettarla all’aperto, lavaggio e disinfezione delle mani”.

Per scongiurare una ripresa dei contagi in autunno, a detta di Ricciardi, occorre “cautela anche nei viaggi per evitare gli errori e la superficialità della scorsa estate”. Poi chiede un’accelerazione della campagna vaccinale, in modo che  “le varianti dominanti troveranno una popolazione protetta e immune, soprattutto nelle fasce d’età più vulnerabili e a rischio. La priorità, quindi, è raggiungere i circa tre milioni di over 60 che non sono ancora stati vaccinati”.

A questo punto delle due l’una: o i vaccini sono efficaci o non lo sono, oppure lo sono soltanto parzialmente. Perché francamente non è possibile andare avanti con il balletto delle dichiarazioni ad intermittenza che non fanno altro che ingenerare confusione e allarmismo. Non si è fatto in tempo a riacquistare una minima libertà che già si parla di toglierla.

Ricciardi avverte che è importante non ripetere gli errori del passato. Ossia? “Va evitato l’affollamento dei mezzi pubblici – spiega – ma anche nelle scuole. Arriviamo all’estate in una condizione epidemiologica simile a quella dell’anno scorso e con i vaccini ci sono diversi motivi per far sì che l’autunno e l’inverno non siano gli stessi del passato; ma serve evitare gli stessi errori dello scorso anno e utilizzare i mesi estivi non solo per le vacanze, ma anche per la preparazione alla ripresa scolastica e lavorativa”.

Insomma, rispetto all’anno scorso ci sono i vaccini, gran parte della popolazione è già vaccinata, ma in pratica ci si deve comportare come l’anno scorso quando dei vaccini non c’era ancora l’ombra; al punto che anche per le scuole non è detto che non si ripresentino a settembre gli stessi problemi di prima.

A leggere fra le righe si evince chiaramente che stiamo dentro la logica del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. E si preferisce guardare soltanto la parte mezza piena dicendo che serve vaccinarsi il più possibile per poter stare al sicuro. Ma poi se si guarda la parte mezza vuota si scopre che forse tutto questo potrebbe non servire a nulla perché non esistono evidenze scientifiche in grado di confermare che una volta vaccinati si è davvero al sicuro dalle varianti. Quindi che fare? Come se ne esce? Al momento la risposta più ovvia sembra quella di sempre; tornare a chiudere tutto e la sensazione è che, vaccini o non vaccini, si stia preparando il terreno ad una ripresa dei lockdown in autunno (se non prima, visto che già si parla di focolai pronti a divampare).

Ma la colpa alla fine sarà sempre di chi non si è vaccinato e dei comportamenti irresponsabili che favoriscono la ripresa dei contagi? Ma  se è vero che esistono gli irresponsabili cronici come quelli che hanno organizzato il rave delle ultime ore con oltre settecento persone ammucchiate, è altrettanto vero che sui vaccini troppe contraddizioni ci stanno convincendo ogni giorno di più che forse non ce la stanno proprio raccontando tutta la verità.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Euro2020: Capello “Meglio affrontare il Belgio che il Portogallo”

Articolo successivo

Basket: Nba. Middleton trascina Milwaukee, Bucks avanti 2-1 su Atlanta

0  0,00