Afghanistan, talebani “Donne non discriminate, ma seguano la sharia”

1 minuto di lettura

KABUL (AFGHANISTAN) (ITALPRESS) – "Vogliamo assicurarci che l'Afghanistan non sia più un campo di battaglia". Lo ha affermato il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid, nel corso di una conferenza stampa a Kabul. "Abbiamo perdonato tutti coloro che hanno combattuto contro di noi, le animosità sono finite. Non vogliamo nemici esterni o interni", ha sottolineato. "I diritti delle donne sono basati sull'Islam. Possono lavorare nella sanità e altri settori dove sono necessarie. Non saranno discriminate. Le donne dovranno rispettare le leggi della sharia", ha proseguito Mujahid. (ITALPRESS). sat/red 17-Ago-21 18:39

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Scuola, in arrivo 350 milioni per l’avvio in sicurezza

Articolo successivo

Afghanistan, Berlusconi “Inaccettabile la rassegnazione”

0  0,00