Gp d’Italia torna in presenza con ori olimpici e sogno Ferrari

3 minuti di lettura

MILANO (ITALPRESS) – La Formula 1 Heineken Gran Premio d'Italia 2021 torna in presenza di pubblico dal 10 al 12 settembre all'Autodromo di Monza, con la partecipazione straordinaria, domenica, degli atleti italiani medaglie d'oro a Tokyo, e la speranza di una Ferrari che faccia sognare, così come accaduto nel 2019 con Charles Leclerc. Esattamente a cento anni dal primo Gran Premio d'Italia a Montichiari nel 1921, i tifosi ripopoleranno quindi gli spalti del 'Tempio della Velocità' dando vita al consueto spettacolo offerto dai bolidi della Formula Uno impegnati a gareggiare nello storico circuito. La gara di Monza è l'unica tappa italiana del Campionato del mondo di Formula 1 a permettere ai fan di assistere allo spettacolo di persona, seppur con le limitazioni imposte dal Covid, che prevedono una capienza del 50% dei posti normalmente disponibili sulle tribune all'aperto e al 35% al chiuso, con la tassativa richiesta di esibire l'ormai noto 'Green pass', il certificato verde vaccinale. "Nel corso degli anni il grande appuntamento motoristico con il Tempio della Velocità, l'Autodromo Nazionale di Monza, è diventato specchio ma anche momento di riflessione su quanto la realtà ci propone", ha affermato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Automobile Club d'Italia, in occasione della presentazione che si è svolta oggi nella Sala Regione Lombardia dello stesso Autodromo. "Così è stato nei momenti più difficili, come l'anno scorso, con l'edizione 2020 dedicata agli eroi che continuano a lottare contro la pandemia di Covid-19 – ha continuato Sticchi Damiani – Ed è così anche questa volta, con questa edizione, che si svolge sempre in tempi difficili, dedicata ai grandi campioni dello sport italiano: i vincitori degli Europei di calcio e i medagliati delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi di Tokyo, questi ultimi di ritorno dai Giochi Olimpici e rappresentati quindi da una delegazione minore. Per quanto riguarda la gara, la Ferrari in Olanda ha mostrato segnali interessanti, la macchina migliora e i piloti sono eccezionali…". Molte le novità annunciate da Sticchi Damiani e poi rilanciate da Geronimo La Russa, presidente di Automobile Club Milano. "L'edizione 2021 sarà particolarmente emozionante per due motivi: il ritorno dei tifosi e l'omaggio al pilota milanese, scomparso prematuramente, Michele Alboreto con la Curva Parabolica che prenderà il suo nome", ha dichiarato La Russa in conferenza stampa. (ITALPRESS). fmo/mc/red 07-Set-21 18:05

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mondiali2022: Nazionale. Insigne “Serve serenità, gruppo nostra forza”

Articolo successivo

Calcio: Manchester United. Ronaldo torna ad allenarsi a Carrington

0  0,00