Vaccini, la verità inizia a farsi strada

3 minuti di lettura

Piano piano la verità si fa spazio, la scienza torna scienza e quindi va a confrontarsi con i risultati, le eventuali modifiche e i miglioramenti (anche con gli accantonamenti se necessario). Ma ci vorrà ancora tempo.

Se ha ragione Schopenauer secondo cui “Ogni verità passa attraverso tre fasi: prima viene ridicolizzata, poi è violentemente contestata; infine viene accettata come ovvia”, se ha ragione Gandhi che diceva: “Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.”… bisogna solo osservare ciò che accade e aspettare che la violenza ideologica finisca e si torni alla verità delle cose che di solito è sempre sfumata e molto diversa dal pensiero fanatico, di qualunque colore o parte sia, di qualunque natura (anche scientifica). Questi periodi storici esistono, li hanno già vissuti in tanti e ognuno a modo suo.

Ma andiamo alla cronaca: “….sarebbe bello capire se è obbligatoria anche la terza dose, e anche capire prima se la terza dose è efficace. Non si può rendere obbligatorio un vaccino che NON è del tutto efficace”. Il virologo Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova, commenta così la direzione annunciata in conferenza stampa dal premier Mario Draghi, verso l’ampliamento dell’obbligo vaccinale. «Sono favorevole all’obbligo vaccinale – spiega Crisanti a Lapresse – ma credo sia giusto DECIDERE sulla base dei DATI di EFFICACIA del VACCINO . Sicuramente si tratta però di un elemento di chiarezza rispetto a questa farsa del Green Pass come strumento di sanità pubblica». Lo ha scritto ieri il Tempo.

A preoccupare il virologo sono soprattutto i dati in arrivo da Israele, «che indicano come la vaccinazione abbia un’efficacia al momento di circa il 70%». La causa è probabilmente «un mix tra una diminuzione della protezione nel tempo e la presenza di varianti – aggiunge Crisanti – e fossi stato in Draghi avrei detto sicuramente che si andava verso l’obbligatorietà, ma anche che si sarebbero prima aspettati i dati israeliani». Inoltre, per quanto riguarda l’obbligatorietà «sarebbe bello capire se è obbligatoria anche la terza dose, e anche capire prima se la terza dose è efficace».

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Cosmofarma, la “reazione” del mondo delle farmacie

Articolo successivo

Biologico efficace contro dermatite atopica sotto 5 anni

0  0,00