/

Il jazz elegante di The Songs Album: la recensione

1 minuto di lettura
Jazz e raffinatezza sono le parole chiave del nuovo progetto discografico dei Newstrikers, dal titolo The Songs Album, uscito di recente per AlfaMusic: il progetto nasce dall’evoluzione di un altro lavoro discografico, Musiche Insane che vede alternarsi una raccolta di sette brani originali su liriche del leader polistrumentista Antonio Apuzzo e la strepitosa voce di Marta Colombo e grandi artisti moderni e contemporanei -, e si presenta come un arricchimento e rilettura di pezzi del calibro di Ornette Coleman, Fred Hersch & Norma Winstone, Gentle Giant, Nina Simone: questi vanno ad incontrare gli arrangiamenti e i testi degli stessi Apuzzo e Colombo, dando come risultato una raccolta di brani di una precisa ricchezza e profondità, che spazia dalle scelte ritmiche e sonore a quelle testuali, permettendo a chi lo ascolta di essere trascinati in un viaggio decisamente emozionante sulle note della grande tradizione jazz.Sono numerosissimi gli strumenti che si alternano e che lasciano trapelare una profonda ricchezza sonora, ritmica, dinamica e di colori, grazie all’accompagnamento dei musicisti Valerio Apuzzo (trumpet, cornet, flugelhorn), Luca Bloise (marimba, percussions), Sandro Lalla (double bass) e Michele Villetti (drums, duduk).

Ma The Songs Album non è solo jazz, è racconto, poesia, intima riflessione, di ampio spessore culturale: il brano Meghiddo blues è un trepidante blues in dieci battute il cui testo fa riferimento alle battaglie di Meghiddo; S’infossa il passo e traballa l’orizzonte è una composizione multitematica con diversi cambi d’agogica della poetessa e grecista italiana Jolanda Insana; Strike and sing è un’improvvisazione collettiva che si sviluppa in un contesto funky, tratta da un poema di Dylan Thomas; e così via, parlando di amore, passione, abbandono, la tracklist è un viaggio variegato ricco di pathos, da ascoltare tutto d’un fiato lasciandosi trascinare da ciascuna linea di strumento, che nella sua singolarità, regala una profondità musicale molto originale all’album.

The Songs Album è disponibile in tutte le piattaforme digitali, ma è anche uscito in un elegante Vinile con una cover art a firma di Paul Whitehead.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Nasce Range Rover Academy con il Politecnico di Torino

Articolo successivo

Japan. Body Perform Live: a Milano va in scena l’arte contemporanea giapponese degli anni Duemila

0  0,00