//

La nuova pazzia di Trump va a ruba: sold-out le scarpe da 400 euro

2 minuti di lettura

Venerdì 16 febbraio Donald Trump è stato condannato a pagare 355 milioni di dollari (tra danni e sanzioni) per frode civile commessa dall’ex Presidente degli Stati Uniti, dalla sua famiglia e dalla Trump Organization, come contestato dal procuratore generale di New York Letitia James. Una condanna del genere avrebbe colpito tutti, data l’enorme somma che Trump sarà costretto a pagare, eppure, il candidato Repubblicano non si è fatto abbattere, anzi, ha deciso di “festeggiare” la sentenza alla Sneaker Con di Philadelphia, uno dei raduni per appassionati di scarpe più grandi al mondo.

Come sempre, il viaggio di Donald Trump non era unicamente di piacere, ma soprattutto di interesse. Il tycoon ha infatti svelato il suo primissimo modello di scarpe, le “Never Surrender High-Tops”, dal costo di 399 dollari a paio. Il pubblico non ha particolarmente apprezzato la presenza del Repubblicano, che è stato applaudito da pochi e fischiato da moltissimi.

Certamente, la mossa di Trump ha un tempismo clamoroso, volto ancora una volta a spostare l’attenzione il più lontano possibile dalle cause in cui è convolto per far concentrare l’opinione pubblica su qualcosa di più frivolo, come le Never Surrender. Queste scarpe sono la definizione di un’ “americanata”: completamente dorate con una gigantesca T di Trump in rilievo e una bandiera americana dietro. Inutile dire che sono andate sold out nell’arco di 24 ore insieme al profumo “Victory47” che costa $99 per bottiglia. Se Trump sarà rieletto, sarà il 47° presidente.

Nel suo discorso alla Sneaker Con, Trump ha affermato che tutto ciò non avesse legami con la sua campagna per le primarie repubblicane, anche se il tutto è stato prontamente promosso sui canali ufficiali del candidato.

Per Trump, questa non è che l’ennesima mossa di marketing che punta a svuotare un po’ di tasche facilmente. Basti pensare che solo un anno fa ha annunciato fino a 1 milione di dollari guadagnati dalle sue NFT, ovvero carte da collezioni digitali con caricature del tycoon in varie forme (Cowboy, Astronauta…).

Tutti i prodotti a marchio “Trump” sono in edizione limitata, sono stati prodotti infatti solo mille modelli di scarpe Never Surrender, e ognuna ha il numero di produzione ben in evidenza. Le scarpe sono state poi pubblicizzate online con uno slogan molto accattivante: :”Audaci, dorate e robuste, proprio come il presidente Trump, solo per chi non conosce la parola arrendersi.”. Nella descrizione del prodotto si sottolinea poi come: “Le Never Surrender Sneakers sono il tuo grido di battaglia sotto forma di scarpa. Allacciatele e uscite pronti a conquistare”.

Insomma, la strategia della campagna elettorale del miliardario vuole chiaramente unire la politica alla fidelizzazione degli elettori attraverso un vero e proprio brand “Trump”. Essere un elettore del repubblicano vuol dire indossare i suoi vestiti, sempre con una bandiera a stelle e strisce e la scritta “Vote for Trump” oppure lo storico slogan “MAGA”(Make America Great Again”. Che questa tattica innovativa possa davvero portare il repubblicano alla vittoria a Novembre?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Superbike: Test Phillip Island. Tempo record per Razgatlioglu, Bulega 2°

Articolo successivo

Mazzone “L’attività sportiva aiuto concreto per i ragazzi autistici”

0  0,00