/

“… E la luna rispose”, presentato il saggio di Massimo Bomba e Antonella Sotira Frangipane

2 minuti di lettura

Presentato presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati il saggio il saggio storico e antroposofico “…E la luna rispose”. Taccuino notturno di visioni fiabesche e intuizioni astrologiche” di Massimo Bomba e Antonella Sotira Frangipane edito da Bastogi Libri Editore.

La conferenza stampa presieduta dall’On. Federico Mollicone Presidente della VII Commissione Cultura, Arte, Scienza e Istruzione della Camera, ha coinciso con il Plenilunio della Prima Luna di Primavera che simboleggia il cammino verso la Pasqua di Rinascita, auspicio di redenzione spirituale, culturale e sociale.

Non è un caso che in questi tempi di peste, come ha precisato l’n.le Mollicone, i due autori abbiano dato alle stampe un saggio che invita tutti alla riflessione ed alla scoperta del proprio motto di impresa per prendere in mano le redini del Destino.

Un parterre di relatori di grande prestigio. L’antropologa Gabriella Marucci  ha definito l’opera un  saggio di profonda leggerezza ossimoro di un necessario invito alla lentezza, di contro alla velocizzazione della vita, soffermandosi sulla vivacità e amabilità della lettura. Un vero divertissement storico, con aneddoti glamour e fashion sulle attitudini di Cristina di Svezia che amava indossare abiti maschili, farsi chiamare Re e non Regina di Svezia, sulle manie di Luigi XIV si protocollare rituali e accordare tuti gli orologi di Versailles, sulle cure a base di minerali di  Lorenzo il Magnfico o sul salotto di rivoluzionari della baronesse Olimpia Frangipane.

La poetessa Antonella Pagano ha evidenziato l’intrinseco valore meditativo dell’opera  che scorge il nesso fra le fiabe della nostra infanzia e la parabola dei talenti, fra la stella seguita dai Re Magi e la nostra perduta oniromanzia.

Flaminia Marinaro, scrittrice e recensore di libri si è soffermata, sulla scelta di usare le parole della Yourcenar per indicare l’amore per certe esperienze temerarie che accomunano l’imperatore Adriano agli autori. La prefazione dell’ex Ministro della Cultura, il Prof. Giuliano Urbani indica a lettore l’esigenza umana di conoscere l’invisibile mediante l’antica arte della semiotica astrale e della semiologia e solletica la curiosità  per gli insegnamenti dell’antroposofia di Rudolf Steiner, della psicosintesi di Roberto Assagioli, della matematica stellare di Luisa de Giuli, con cui  gli autori, ripercorrono le  gesta di 15 personaggi storici: Luigi XIV, Napoleone, Reginald Pole, Moliere, Papa Leone X, Lorenzo il Magnifico, Caterina de Medici,  Caterina di Russia, Cristina di Svezia, Maria Tudor, Elisabetta I la Vergine, Maria Tudor, Isabella D’Este, il giurista Montesquieu, la rivoluzionaria baronessa Olimpia Frangipane e dei grandi favoleggiatori dal biblico Giuseppe a Giovan Battista Basile e Gianni Rodari.

Tutti, imperatori e regine, sognatori e semplici viandanti, notturni interrogano il cielo… e la Luna risponde, anche a tutti coloro che erano presenti in sala: la conduttrice televisiva Giò Di Sarno, l’editore Roberta Manuali per Bastofi, il regista inglese Bruce Payne, l’avv. Tommaso Marvasi, l’avv. Teresa Sotira, Conte Raffaele Frangipane, Emanuela Sciattella e Carlo Alvise Crispolti.

Alle soglie della Pasqua, simbolo del cammino di 40 giorni dell’uomo verso Dio, Massimo Bomba ed Antonella Sotira Frangipane, ci regalano una temeraria mappatura esistenziale che copre la distanza più grande del mondo, che non è quella fra la Terra ed il Cielo ma quella fra la testa ed il cuore dell’uomo.

Per colmare tali distanze gli autori hanno ideato il Progetto Lettere Lunari, una serie di presentazioni in ben 20 città italiane, cadenzate secondo il Calendario Lunare 2024, ossia nelle date di plenilunio e di luna nuova, in luoghi di grande fascino e mistero con laboratori interattivi che coinvolgeranno il pubblico dei lettori nella individuazione del proprio motto di impresa esistenziale.

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Aosta, ragazza morta riconosciuta dai parenti: smentita individuazione responsabile

Articolo successivo

Polizia, Mattarella: “Riconoscenza a Corpo che tutela libertà, diritti e dignità”

0  0,00