Iran. Droni lanciati contro Israele: potrebbero arrivare domattina

1 minuto di lettura

Nella serata di sabato 13 aprile, l’Iran ha lanciato un attacco contro Israele con droni kamikaze.

Lo ha confermato in via ufficiale lo stesso esercito israeliano.

Secondo alcuni rapporti non confermati, sarebbero tra 50 e 100 i droni suicidi lanciati dal territorio iraniano, ma passeranno diverse ore prima che raggiungano – se ci riusciranno – quello israeliano.
Il tempo di arrivo stimato in Israele è attorno alle 7.30 (le 6.30 in Italia) domani mattina.

Israele dispone di sistemi estremamente avanzati di difesa aerea per intercettare in volo droni e missili, e gli Usa hanno dispiegato negli scorsi giorni ulteriori sistemi di protezione analoga.
È possibile però che quello lanciato dall’Iran sia solo il primo segnale di un attacco su più livelli.

Nel frattempo il Primo Ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha tenuto un discorso all’intero Paese: «Cittadini israeliani, negli ultimi anni, e ancor più nelle ultime settimane, Israele si sta preparando alla possibilità di un attacco diretto da parte dell’Iran. I nostri sistemi di difesa sono schierati, siamo preparati per qualsiasi scenario, sia in difesa che in attacco. Lo Stato di Israele è forte, le Idf sono forti».

Poi ha aggiunto: «I nostri sistemi di difesa sono schierati, siamo preparati per qualsiasi scenario, sia in difesa che in attacco. Apprezziamo il fatto che gli Usa siano al fianco di Israele, così come il sostegno della Gran Bretagna, della Francia e di molti altri Paesi. Chiunque ci fa del male, noi lo colpiamo. Ci difenderemo da ogni minaccia e lo faremo con freddezza e determinazione».

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’Iran lancia decine di droni verso Israele, Netanyahu “Siamo pronti, risponderemo”

Articolo successivo

Meloni segue la situazione in Medio oriente in contatto con i ministri

0  0,00