Lettera alla Ue. Conte, Tria, Salvini e Di Maio resteranno fedeli?

Nel giorno in cui Fmi e la Merkel hanno bacchettato di nuovo l‚ÄôItalia (‚Äúi conti pubblici devono essere coerenti con gli accordi internazionali‚ÄĚ), pur avendone ribadito il ruolo storico, ‚Äúin quanto Paese fondatore dell‚ÄôEuropa‚ÄĚ, il governo rester√† fedele alla sua impostazione basata sulla priorit√† della stabilit√† sociale. E‚Äô stato proprio il ministro Tria a far […]

Continua a leggere