Docente sgrida alunno finisce all’ospedale. Come cambiano i genitori

Abbonamento In Rilievo

Che sta succedendo nella scuola italiana? Qualcosa di decisamente assurdo, il capovolgimento di ogni regola, il calpestamento del concetto stesso di ogni minima regola di convivenza civile. Al punto che un Docente sarebbe stato pestato dai genitori di un alunno in una scuola media di Avola. Il fatto ha dell’incredibile. La colpa dell’insegnante sarebbe stata soltanto quella di aver rimproverato l’alunno durante la lezione di educazione fisica.

[membership level=”1″]Peccato che il ragazzo arrivato a casa l’abbia riferito ai propri genitori i quali, per tutta risposta, si sarebbero presentati a scuola per chiedere conto al professore del rimprovero, secondo l’accusa. Ad un certo punto la discussione sarebbe degenerata al punto che i due avrebbero colpito il docente a calci e pugni fino a rompergli una costola. La coppia è stata denunciata.

L’episodio sarebbe avvenuto sotto la sguardo incredulo di altri docenti che sarebbero prontamente intervenuti per difendere il collega e strapparlo dalla furia dei due.

L’alunno in questione sarebbe alquanto irrequieto, ma secondo quanto riferito dall’insegnante il rimprovero si sarebbe limitato unicamente ad un’alzata di voce e nulla di più. Tanto è bastato al ragazzo per riferirlo ai genitori. Non è dato sapere se magari nel riportare l’accaduto abbia esagerato, sta di fatto che la coppia avrebbe atteso l’uomo nel cortile dell’istituto, aggredendolo con inaudita violenza. L’insegnate è stato ricoverato all’ospedale Di Maria, con una prognosi di dieci giorni per la frattura della costola. Intanto, i carabinieri hanno denunciato la coppia di genitori per lesioni e interruzione di pubblico servizio.

L’insegnante avrebbe annunciato l’intenzione di non tornare più a scuola a causa di quanto avvenuto. Non vi sarebbero a suo dire le condizioni per svolgere serenamente il proprio lavoro. Se questo è accaduto, come dargli torto?[/membership]

Condividi!

Tagged