Centrodestra, Gasparri (Fi): “Inciucio? Lega e FdI pensino a vincere”

Interviste

Condividi!

Elezioni politiche e patto anti-inciucio: il Sud potrebbe determinare i destini elettorali sostiene Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera. Ne è convinto anche il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri che intervistato da Lo Speciale conferma come dal Mezzogiorno potrebbero arrivare i consensi necessari al centrodestra, ma soprattutto agli azzurri, per poter vincere la partita. “A patto che certi alleati la smettano di sollevare ogni giorno il tema dell’inciucio fra Renzi e Berlusconi, concentrandosi invece sulla ricerca del consenso”.

Senatore, Cazzullo sostiene che il Sud potrebbe essere determinante per la vittoria finale del centrodestra. Anche lei è convinto di questo?

E’ una constatazione evidente. Ci sono tutte le premesse per una forte affermazione nel Nord dove possiamo fare il pieno tanto in Lombardia che in Veneto e probabilmente in Piemonte. Al Sud dove la Lega non c’è e dove Fratelli d’Italia non ha la consistenza che ha in altre parti, è necessario che Forza Italia faccio lo sforzo maggiore ,visto che sul fronte destro rischiamo di restare scoperti. Bisognerà vedere a quali percentuali arriverà il Movimento 5Stelle. E’ però chiaro che la differenza possa arrivare dal Meridione. Non sarebbe la prima volta che proprio dal Mezzogiorno d’Italia ci arrivino i consensi necessari per raggiungere la maggioranza assoluta”.

Come state cercando di raccogliere il consenso del Sud? 

“Noi ci siamo sempre occupati del Sud, gli altri lo hanno cancellato dall’agenda politica. La nostra attenzione è stata sempre costante soprattutto sul tema delle infrastrutture. Tornando alla polemica di queste ore noi non vogliamo fare condoni indiscriminati, ma non possiamo far finta di non vedere l’esistenza di necessità che determinano su questo argomento un’attenzione particolare in alcune regioni proprio del Mezzogiorno. Poi per noi resta prioritario il tema della sicurezza che al Sud è avvertito in modo particolare. Non mi sembra che Renzi e Gentiloni si siano finora occupati dei problemi del Meridione. Con loro anzi esce definitivamente dalla mappa della politica. Anche i vari De Luca ed Emiliano hanno finora fallito lasciando una scia di delusione. Soltanto noi del centrodestra possiamo dare risposte a meno che non si voglia un’altra Raggi anche al Sud. Ma per l’amor di Dio! Ci bastano già i danni fatti a Roma e Torino dai 5Stelle”. 

Come risponde a chi sostiene che in Italia c’è tanta voglia di destra ma non di Berlusconi?

Dove sta questa destra? Nel centrodestra il primo partito è Forza Italia. Sia Salvini che la Meloni, in base agli ultimi sondaggi hanno percentuali molto più basse di quelle di Berlusconi. Se c’è una ripresa del centrodestra è grazie ad una rinnovata fiducia per il leader forzista. Poi vediamo quali saranno i risultati effettivi che usciranno dalle urne. Ma non credo che Salvini riuscirà a prendere un voto in più di Berlusconi”.

Nel centrodestra c’è chi è tornato a denunciare il rischio inciucio dopo il voto fra Berlusconi e Renzi. La Meloni ha addirittura indetto una manifestazione anti-inciucio alla quale voi avete detto di no. Perché?  Vi state preparando al nuovo patto del Nazareno?

“Non diciamo stupidaggini. Noi sappiamo di poter vincere le elezioni e stiamo facendo campagna elettorale per questo. E’ come se uno prima di iniziare una partita si mettesse a parlare di pareggio o di sconfitta. Noi siamo in campo per vincere. Quelli che urlano all’inciucio lo fanno per nascondere la propria debolezza. A chi nella nostra coalizione continua a sollevare il tema dell’inciucio, consiglio vivamente di concentrarsi sulla campagna elettorale, come stiamo facendo noi di Forza Italia andando nei territori e confrontandoci con i cittadini e le categorie economiche sui problemi reali. Forse se ci impegnassero tutti di più sulle cose serie invece di parlare del nulla, la vittoria del centrodestra potrebbe essere più facile”. 

Tagged

Lascia un commento