Il vertice alla Camera Conte-Di Maio-Salvini. Poi Mattarella

Politica

E’ in atto in questo momento un vertice alla Camera tra il premier incaricato Giuseppe Conte, il segretario della Lega Matteo Salvini e il leader M5S Luigi Di Maio.

Gi√† avvenuto invece per il neo premier l’incontro con il presidente di Bankitalia Visco, e queste sono state le sue prime parole: “Abbiamo parlato dello stato dell’economia italiana”.

“Vediamo e lavoriamo” √® stata invece la sua risposta – arrivando a Montecitorio – ai giornalisti che gli chiedevano se oggi pomeriggio sarebbe salito al Colle dal presidente Sergio Mattarella. Un indizio il fatto che il presidente della Repubblica abbia annullato il suo appuntamento a Piazza di Siena.

Intanto Gentiloni che √® a fine mandato ha voluto dire la sua, che non √® priva di messaggi e sottintesi: “Il mio mandato completa un percorso di tre governi, Letta, Renzi e il sottoscritto. La legislatura era nata in circostanze sia economiche che istituzionali a dir poco complesse, penso che a cinque anni si possa dire che comunque la si pensi dal punto di vista politico, lasciamo un Paese con pi√Ļ crescita, tutto sommato anche con pi√Ļ lavoro, pi√Ļ diritti, con i conti in ordine, con pi√Ļ sicurezza, avendo inferto colpi molto importanti al traffico clandestino di esseri umani, e avendo occupato il posto che compete all’Italia nel contesto internazionale”. Dopo il saluto ai dipendenti della Presidenza del Consiglio ha voluto proseguire dicendo: “Questo lavoro certamente non ha cancellato le ferite, le cicatrici di una crisi lunghissima, la pi√Ļ grave del Dopoguerra, e il risultato delle elezioni √® l√¨ a ricordarcelo in modo molto serio, e tutto deve fare chi governa tranne che mancare di rispetto ai risultati delle elezioni. I passi in avanti che abbiamo fatto di per s√® non hanno eliminato le conseguenze, di quelle cicatrici ancora aperte nella nostra societ√†”.

Poi il riferimento al futuro, al futuro governo:¬†“Non so se ci sia una stanza dei bottoni, se c’√® non me l’hanno mostrata. Quella che c’√® √® la cabina di regia del governo, da cui dipende l’indirizzo, il coordinamento, l’impulso, in ultima analisi la decisione di tutto quello che fa il governo italiano. Dalla forza, dall’autorevolezza, dalla responsabilit√† di questa cabina di regia dipende la qualit√† dell’azione di governo di uno dei dieci paesi pi√Ļ importanti del mondo. Di questo dovete essere consapevoli e un po’ orgogliosi. Qui siamo nel cuore dell’azione amministrativa e di governo di questo Paese”.

 

Condividi!

Tagged
Marta Moriconi
La velocità e la capacità di individuare subito la notizia sono le mie qualità. Sono laureata in Giurisprudenza con il massimo di voti ma lascio la pratica forense e i Tribunali ben presto per gettarmi nella mia passione. Inizio la carriera nel monitoraggio radiotelevisivo, passo per gli uffici stampa, arrivo ai giornali online