Governo delle metamorfosi. Savona è passato all’opposizione

Questo è il governo delle metamorfosi. Dei leader che cambiano pelle e comunicazione. In fondo, il populismo è questo: sostituire i fatti con gli annunci. Ma quando dietro i comunicati, le frasi, le dichiarazioni, le prese di posizione, ci sono rivoluzioni copernicane, giri a 360 gradi, stravolgimenti politici e ideologici, quantomeno significa due cose: o […]

Continua a leggere

Manovra, entro oggi avremo le stime vere. Dialogo sì, ma niente a Juncker

E’ la giornata della Manovra ma l’avvio è calmo sui mercati del reddito fisso. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco è stabile a 281 punti base con il rendimento del decennale italiano al 3,07%. Eppure Matteo Salvini lo ha detto a Radio Anch’io: “Non mi risulta nessun rinvio su quota 100 per […]

Continua a leggere

Governo sotto. Le ragioni di Vitiello e le paure di Salvini e Di Maio

Il responsabile è stato proprio un ex 5Stelle, Catello Vitiello. Il suo emendamento ha mandato sotto il governo e ha fatto traballare ancora una volta, la pace precaria, tra Salvini e Di Maio, raggiunta faticosamente un giorno fa sugli inceneritori, ultimo compromesso dopo tante frizioni note (anch’esse sanate in zona Cesarini), su Decreto-Sicurezza, sulla Manovra, […]

Continua a leggere

Governo. Di Maio ha incenerito Salvini che si vendicherà col Ddl Sicurezza

Ormai le fibrillazioni tematiche del governo gialloverde passano per le sue rappresentazioni plastiche. E gli incontri, le riunioni, i Cdm, le conferenze stampa, ne sono la spietata fotografia. Tutto un gioco di ritardi, assenze, sorrisi, grugni, messaggi in codice, collocazione alla destra o alla sinistra, o dietro le quinte, rispetto alla poltrona del premier Conte. […]

Continua a leggere

Governo, parla Meluzzi: “Sulla sicurezza si gioca il futuro dell’Italia”

E’ di nuovo tensione fra Lega ed M5S complice una fronda di deputati pentastellati, una ventina in tutto, che minaccia di non votare il Decreto Sicurezza. Salvini ha detto a chiare lettere che se entro il 3 dicembre il Decreto non sarà approvato il governo andrà a casa. Di Maio dal canto suo assicura lealtà, […]

Continua a leggere

Dl Sicurezza, Becchi: “Di Maio sempre in bilico. Salvini saggio su prescrizione”

Il Decreto Sicurezza è stato approvato dal Senato con il ricorso al voto di fiducia. Salvini ha incassato dunque il primo sì al cavallo di battaglia della Lega. La crisi di governo sembra ora superata, dopo che nel vertice di ieri sera a Palazzo Chigi è stato raggiunto anche un accordo sulla prescrizione. In pratica […]

Continua a leggere

Governo, Rinaldi: “In troppi tifano crisi. Lega ed M5S ‘costretti’ a governare”

La Lega ha incassato il sì del Senato al Decreto Sicurezza con il ricorso al voto di fiducia. Non sono però mancate le defezioni nel M5S, seppur ridotte a soli cinque senatori che non hanno partecipato alla votazione. I pentastellati dal canto loro hanno ottenuto il via libera alla norma sulla prescrizione che sarà approvata […]

Continua a leggere

Dl Sicurezza. Salvini e Di Maio, come Trump, due anatre zoppe

Il confronto tra Di Maio e Salvini sta diventando uno scontro, un duello all’ultimo sangue. Se fino a qualche tempo fa, le fibrillazioni ideologiche tra i due soggetti politici che vengono annoverati nella stessa categoria (populismo), venivano subito sanate dal feeling evidente dei due Dioscuri, dalla manina in poi, la sensazione che si ha, è […]

Continua a leggere

Governo, parla Becchi: “Su Tap Di Maio rischia tutto”

Il Governo è alle prese con il tema spinoso delle grandi opere dopo l’annuncio che si procederà con la realizzazione della Tap, il gasdotto che trasporterà in Italia gas dall’Azerbaijan e il cui approdo è previsto sulle coste pugliesi. Il M5S in campagna elettorale aveva promesso che avrebbe fermato l’opera e anche per questo ha […]

Continua a leggere

Def, parla Becchi: “Serve più politica. Tecnici loquaci fanno danno a governo”

Il Parlamento ha approvato la Nota di aggiornamento al Def che autorizza il governo allo scostamento del deficit programmato. Secondo quanto contenuto nella risoluzione di maggioranza, il deficit salirà al 2,4% nel 2019, per poi scendere al 2,1% nel 2020 e all’1,8% nel 2021. Tuttavia c’è chi accusa il governo di aver “navigato a vista” […]

Continua a leggere