Salvini? Se fosse un film si chiamerebbe “Il sospetto”

Politica

”Mentre tutti si chiedono se Mattarella abbia agito bene o male – continua – sarebbe il caso di fare un’altra domanda: come mai il leader della Lega ha voluto difendere fino alla rottura il professor Savona, conosciuto solo da qualche mese come √® stato detto ieri, rinunciando alla sostituzione addirittura con il suo alter ego il fedelissimo Giorgetti?”. La palla in mezzo al mare di comunicati di queste ore la lancia¬†Fabio Franceschi imprenditore veneto titolare di Grafica Veneta Spa all’indomani del fallimento dell’impresa per fare l’esecutivo a distanza di quasi tre mesi dal voto.

E il sospetto non √® solo il suo. Gli analisti pi√Ļ fini si chiedono in queste ore cosa far√† ora Salvini. Torner√† con Berlusconi?

L’ultima dichiarazione sui rapporti del centrodestra, stando molto attenti alle parole usate, apre a questo scenario.

Il segretario della Lega a Circo Massimo su Radio Capital ha tuonato: “Se Berlusconi vota Cottarelli, addio alleanza”. E questo va bene… Poi per√≤ arriva Mul√® che assicura: “Forza Italia non dar√† la fiducia ad un governo tecnico”. Martina invece annuncia il s√¨ del Pd e attacca Salvini. Grillo punta il dito contro i mercati che “parlano al posto degli italiani” e il mix di arti e parti √® stato eseguito.

Quello che non torna è che se Salvini ha fatto tutto questo per tornare con Berlusconi, allora la battaglia per il cambiamento non era vera, e la Restaurazione del centrodestra (questa volta però capeggiato da lui) era il suo vero obiettivo.

Un altro aspetto non va sottovalutato. L’esecutivo gialloverde da uno studio dell’Istituto Cattaneo √® stato stimato intorno al 90% dei consensi. Mentre con Silvio Salvini quanto farebbe? Perderebbe quella parte di consenso che in questi mesi si √® guadagnato e che non ha colori, e ritornerebbe a confermare il suo e in pi√Ļ risucchierebbe i suoi alleati. Ma fino a che punto? Quanti crederebbero in un’alleanza con un Berlusconi attualmente garante dell’Europa?

Si sa Berlusconi ha le aziende e vengono prima di tutto, anche di Matteo.

 

 

 

Condividi!

Tagged
Marta Moriconi
La velocità e la capacità di individuare subito la notizia sono le mie qualità. Sono laureata in Giurisprudenza con il massimo di voti ma lascio la pratica forense e i Tribunali ben presto per gettarmi nella mia passione. Inizio la carriera nel monitoraggio radiotelevisivo, passo per gli uffici stampa, arrivo ai giornali online