Conte ad Amatrice, richiesta del sindaco Palombini e incontro con Zingaretti

In Rilievo

Mentre il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è appena arrivato ad Amatrice, da dove inizierà la sua visita istituzionale nei luoghi colpiti dal terremoto del 2016, il sindaco Amatrice Filippo Palombini con Nicola Zingaretti ha parlato di priorità.

Il Premier che sta visitando la zona rossa di Amatrice, prima di recarsi al monumento in memoria delle vittime del sisma, in uno dei piccoli villaggi di Soluzioni Abitative d’Emergenza (Sae) e presso le nuove strutture commerciali del borgo, ha incontrato il sindaco facente funzione di Amatrice e le altre autorità presenti che poco prima aveva lanciato un messaggio positivo alla popolazione: “Oggi breve ma produttivo incontro con il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, è stata l’occasione per affrontare alcuni temi prioritari e urgenti: la realizzazione dei parcheggi per le aree commerciali, essenziali per le attività del territorio come quelli da destinare al Polo del Gusto e dell’area 0 per i pullman. Ho fatto presente al Governatore la necessità di creare un punto per la promozione del territorio utilizzando l’immobile sulla Salaria correntemente chiamato ‘la moschea’”.

Palombini ha chiesto a Zingaretti un “piano Cotral per l’estate”, e a Conte “poteri speciali al commissario governativo o quantomeno un grande segnale e poi di andare avanti”.

Anche il vescovo della diocesi di Rieti, Monsignor Domenico Pompili, ha pensato a un messaggio al Presidente del Consiglio, e lo ha contenuto in una lettera con le priorità emergenziali del territorio reatino. Tra i temi principali le infrastrutture, il lavoro, specialmente per chi vive nel cratere, e i beni culturali, la tutela dei borghi.

 

Condividi!

Tagged