Salvini-Merkel, inizia la sfida prima delle Europee. Chi è più forte

Politica

Neanche la domenica c’è pace. Tra l’Europa e Salvini non corre buon sangue e si sa. Ma con la Merkel non va meglio.

Solo ieri il sospetto, lo avevano riferito a quanto pare impiegati dell’aeroporto di Monaco all’agenzia stampa Dpa, che le autorità bavaresi stessero pianificando per i prossimi giorni un primo volo per riportare in Italia i migranti arrivati in Germania precedentemente registrati in Italia.

Si è parlato di un aereo charter, ma sono più e ombre che le certezze sulla notizia. Il ministero dell’Interno del land tedesco della Baviera non ha voluto confermare né smentire l’informazione. La notizia è stata riportata dall’agenzia stampa tedesca dopo le anticipazioni apparse su Repubblica.

Considerato che i rapporti sono tesi con l’Unione Europea, che ha colto l’occasione della Manovra per allarmare il governo sui conti del Paese e sul futuro di crisi per la nostra amata Italia, ci mancavano i cattivi rapporti con la Merkel.

Anzi cattivissimi, come dimostra la reazione di Matteo Salvini, ministro dell’Interno, alla notizia alla possibilità dell’atterraggio del charter: “Se qualcuno, a Berlino o a Bruxelles, pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati, sappia che non c’è e non ci sarà nessun aeroporto disponibile. Chiudiamo gli aeroporti come abbiamo chiuso i porti”.

Insomma l’ipotesi che Berlino o Bruxelles possano decidere di inviare altri migranti in Italia per via aerea, è del tutto inaccettabile per il leghista e lancia il guanto di sfida alla Cancelliera di ferro, che tanti di ferro non è più, avendo problemi interni con la maggioranza governativa instabile e dati economici non più così tanto a favore. Invece Matteo Salvini, risulta avere un momento di crescente consenso: sa bene che può tirare la corda senza che si spezzi dalla sua parte, anzi. Il rischio più grosso lo sta correndo la leader tedesca che rischia di  vedersi rifiutato l’atterraggio dell’aereo coi migranti.

D’altronde in Italia la tensione contro l’Europa dei doveri senza alcun diritto è arrivata alle stelle. Ben riassume il sentiment popolare la dichiarazione di Maullu di Forza Italia, in questo caso: “Oltre ad aver lasciato sola l’Italia nella gestione dei flussi migratori, ora l’Europa senza essere riuscita a ricollocarne alcuno vorrebbe mandarci altri migranti, questa volta per via aerea. Oltre al danno, la beffa”.

 

Condividi!

Tagged