Salvini, cuore e legge. Accoglie i rifugiati dal Niger, solo aerei nessun barcone- VIDEO

Politica

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ieri ha accolto un gruppo di migranti dal Niger, spiegando che dalla Ue la collaborazione è rimasta pari a zero. A Pratica di Mare, dove è stato per dare la mano all’arrivo ai profughi, ha voluto ribadire “che nessun bambino sarà mai allontanato, esiste la legge ed esiste il cuore”. 

Ma ci ha tenuto a sottolineare: “Mentre il Governo italiano, a Pratica di Mare, accoglie ufficialmente 51 immigrati che scappano davvero dalla guerra, a Bruxelles i parlamentari europei del Ppe e del Pse corrono per andare a pranzo e in Aula e fanno mancare il quorum per istituire i ‘visti umanitari’ (cioè i ‘corridoi umanitari’ che tanto desideravano). È l’ennesima ipocrisia di un’Europa incapace di affrontare i problemi e che non può dare lezioni all’Italia. Noi tiriamo dritto. E passiamo dalle parole ai fatti”.

Per lui l’unica via per arrivare sono gli aerei però, non i barconi. Quanto alle etichette che gli affibbiano, gli scivolano addosso, “chiedo solo ordine” ha detto.

Questo mentre al Senato ragazze nigeriane nel documentario ‘How much…’ raccontano di venti o trenta stupri in un solo giorno nei centri di detenzione in Libia, di viaggi nel deserto dove si muore abbandonati, di aguzzini pronti a torturare per far rispettare le regole della prostituzione. Ci sono anche madri con cinque figli che ne vedono annegare tre. Alla fine si parla di donne vendute per poche decine di euro a italiani, magari a ‘padri di famiglia’ che la domenica la passano con le famigliole passando in Chiesa.

CLICCA QUI PER VEDERE VIDEO

 

 

 

Condividi!

Tagged