Global Compact, Gasparri (Fi): “Contraddizioni in abbondanza nel governo”

Interviste

La firma del Global Compact, ovvero il Trattato delle Nazioni Unite sulla libera circolazione degli individui rischia di minare nuovamente il campo del governo. La Lega infatti ha già detto no alla ratifica dell’accordo fortemente voluto dall’Onu, prevista il 10 e l’11 agosto in Marocco. Il Ministro degli Esteri Moavero Milanesi però non sarebbe dello stesso avviso. Il M5S non si è ancora pronunciato ma appare diviso al proprio interno. Per la Lega approvare il trattato significherebbe condannare l’Italia all’invasione, obbligando gli Stati a regolarizzare tutti i clandestini dal momento che verrebbe meno ogni diggerenza fra profugo e migrante economico. Insomma una iattura. Lo Speciale ne ha parlato con il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. 

E’ giusto o no che il governo ratifichi il Global Compact?

“Le rispondo a titolo personale, perché in Forza Italia non abbiamo ancora discusso della questione. Io sono favorevole a tutti quei provvedimenti che possano in qualche misura evitare ulteriori aperture all’immigrazione, che ritengo sia già dilagata troppo. Penso che questo trattato, seppur caldeggiato dall’Onu, faciliterebbe i flussi migratori mentre noi abbiamo bisogno del contrario. Quando se ne discuterà questa sarà la mia opinione. La esporrò all’interno di Forza Italia e cercherò di portare il partito su questa posizione. Sono da sempre contrario a queste filosofie pro immigrazione e lo ribadirò con forza in ogni sede”.

Il governo appare diviso sull’argomento. La Lega è contraria, M5S e il ministro Moavero possibilisti. Come commenta?

“Quello che pensa il governo mi interessa poco francamente. Che sia diviso non è una novità, mi stupirei del contrario. Questo governo ogni giorno di più si dimostra una iattura per il nostro Paese. Sta facendo soltanto danni. Prima se ne va e meglio sarà per tutti”.

Come potrebbe Salvini giustificare la permanenza in un governo che dovesse ratificare un simile trattato?

Non so che dirle. Mi pare che al momento hanno intenzione di andare avanti, nonostante diversità di vedute anche abbastanza consistenti. Quindi francamente non mi stupisco più di nulla. Mi pare che fino ad ora di contraddizioni ce ne siano state in abbondanza. Una più, una meno, che differenza vuole che faccia?”.

Alla Camera FI si è detta a a favore del Decreto Sicurezza. Perchè questa decisione? Per ribadire l’alleanza di centrodestra?

“Alla Camera diversamente dal Senato è prevista una doppia votazione, sulla fiducia e sul provvedimento. Forza Italia ha votato naturalmente contro la fiducia, ma voterà a favore del provvedimento. Abbiamo deciso di farlo perché abbiamo visto inseriti dei correttivi migliorativi per ciò che riguarda il contrasto all’immigrazione clandestina. Purtroppo non ci sono soldi sufficienti in favore delle forze dell’ordine per potenziare gli organici e rendere più efficiente l’apparato della sicurezza e su questo il nostro giudizio resta critico: ma c’è comunque un consistente inasprimento delle norme riguardanti l’immigrazione come previsto nel programma elettorale del centrodestra. Del resto la nostra posizione è stata chiara fin dall’inizio. Avremmo approvato tutti quei provvedimenti in linea con il nostro programma che abbiamo chiesto alla Lega di garantire. Critichiamo le cose che mancano in questo Decreto, ma apprezziamo quelle che ci sono”. 

Condividi!

Tagged