Di Maio con i gilet gialli: non mollate. E la rete con chi sta? Tra satira e polemica

Politica

Luigi Di Maio, vice premier italiano, ha sconvolto la cosiddetta casta istituzionale dichiarando il suo sostegno ai gilet gialli che “assediano” la Francia di Macron e così ha scritto sui suoi profili social: “In Francia, come in Italia, la politica è diventata sorda alle esigenze dei cittadini, tenuti fuori dalle decisioni più importanti che riguardano il popolo. Il grido che si alza forte dalle piazze francesi è uno: “fateci partecipare!”.

Ma sono in tanti a credere, nel parlamento, che il governo di Luigi Di Maio abbia sbagliato. ad aprire ai Gilet Gialli perchè significa seguire una moda, e non essere  consapevoli del fatto che il radicalismo della protesta ha delle motivazioni come dice invece Gianluigi Paragone.

Ma la rete cosa ne pensa mentre il movimento segue la battaglia dal giorno in cui sono comparsi per la prima volta colorando di giallo le strade di Parigi i gilet gialli? Anima anche il loro spirito e hanno deciso di scendere in piazza per farsi sentire anche loro?

Condividi!

Tagged