Soros vede la distruzione dell’Europa. E la profezia piace ai sovranisti

Politica

George Soros,  il miliardario americano-ungherese, vede l’Apocalisse: “Europa verso la distruzione, e la Lega…”. La denuncia arriva in un editoriale firmato il 13 febbraio sul quotidiano progressista britannico The Guardian, e la dice lunga sull’attenzione che le prossime elezioni destano nel mondo.

La sua è proprio una sirena di allarme per quella che definisce “una sicura vittoria delle forze sovraniste e antieuropee alle prossime elezioni continentali del 26 maggio”. Ma qual è il problema? Non siamo in democrazia?

Per lui un problema c’è e lo spiega attraverso parole pesanti: “L’Europa sta marciando, nel sonno, verso l’oblio e gli europei è bene che si sveglino prima che sia troppo tardi”. E poi: “L’Unione europea- scrive – ha commesso un errore fatale con il Trattato di Dublino, che ha condotto l’elettorato italiano prevalentemente favorevole all’Unione europea e all’immigrazione a gettarsi nelle braccia della Lega, partito antieuropeista, e del Movimento 5 Stelle. A ciò si aggiunge lo scompiglio in cui si trova il Partito democratico, che ha portato gli europeisti a non avere alcun partito per cui votare”.

E la profezia di Soros piace subito ai sovranisti:

Condividi!

Tagged